Category Archives: Caserta e Sannio

Cub Trasporti Napoli: servizio TreniNotte, o rilancio serio o si è complici della politica d’affossamento del servizio

NAPOLI – Il Sindacato CUB Trasporti Napoli ci ha fatto pervenire il seguente comunicato stampa con il quale lanciano l’appello a rilanciare il servizio universale/base TreniNotte: “ L’assemblea dei lavoratori del servizio, visto l’andamento di totale abbandono hanno deciso di comunicare il proprio disappunto con le politiche aziendali di continuare con il servizio come fatto fino ad oggi. E’ dimostrato ormai che, su molti servizi Intercity Notte, le carrozze viaggiano vuote in andata e ritorno, poiché negli anni, per risapute logiche di mercato, si é data maggiore spinta nelle prenotazioni all’alta velocità adeguando la clientela al tempo di viaggio minore rispetto al servizio TreniNotte, un servizio caratterizzato da continui disagi, dovuti soprattutto al ridotto esercizio della manutenzione.

Preferendo, addirittura, il trasporto su gomma e favorendo a dismisura nuovi competitor, certamente più inquinanti. Quindi, è il momento di cambiare tendenza, riempire i TreniNotte piuttosto che incentivare il trasporto su gomma. Stimolare la domanda, creando un marketing ad Hoc incentrato sull’ offerta proposta, basata proprio sul risparmio del costo del biglietto.

E’ inutile offrire prodotti di prima colazione o altri kit al viaggiatore se non va al regime il know how del servizio in essere. Inoltre, oltre a puntare sull’ economy ticket, nello stesso tempo bisogna garantire costantemente la manutenzione del materiale rotabile ed offrire: puntualità, assistenza e qualità tramite il personale, sia a terra che a bordo treno. Noi del sindacato CUB Trasporti, abbiamo sempre ribadito che: “va contrastata la logica dell’esternalizzazione con conseguente utilizzo di appalti, sub-appalti, di cooperative con il meccanismo del massimo ribasso realizzato attraverso la riduzione del salario, del ricatto verso lavoratori che vivono nel costante timore della perdita del lavoro”.

Gravi sono le accuse e i mea culpa nei recenti comunicati pubblicati da alcune sigle firmatarie del CCNL A/F del 16/06/2016. Per questo, lo Stato italiano, deve tutelare i suoi servizi pubblici e i lavoratori che operano su quei treni, paradossalmente pagati attraverso i contribuenti. Non si tratta di un ritorno al passato, non viene messa in discussione l’ AV, ma Trenitalia, deve onorare il contratto stipulato con il MiT e il MEF dove sono stati stanziati milioni di euro di soldi pubblici e, quindi, dalle parole bisogna adesso passare ai fatti, provando appunto a centrare quest’ obiettivo rispettando l’ affidamento: la famosa Carta del Servizio Universale.

Ed infine, per quanto concerne il servizio, i prezzi dovranno subire delle variazioni consistenti e accessibilità economica per tutti (Servizio Universale/Base), é al quanto assurdo trovare un ticket di un vettore di volo ad € 9.90 e una cuccetta CF senza offerta ad € 42.00 ( esclusa la tratta) per poi viaggiare con carrozze vuote. Nei periodi dell’ anno di bassa stagione, si dovrà sensibilizzare ancor di più l’offerta economica del servizio pubblico degli Intercity Notte con una logica di guadagno di maggiore affluenza, certamente più redditizio rispetto agli “0/Trasportati” della bassa stagione. Basta con la logica dei treni vuoti, la mission possible dovrà avere il target di provare a rivitalizzare il servizio, rendendolo economicamente più vantaggioso e pubblicizzato, insomma, una valida competizione al trasporto su gomma e, ad altri possibili investitori su ferro.

L’articolo Cub Trasporti Napoli: servizio TreniNotte, o rilancio serio o si è complici della politica d’affossamento del servizio proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

S.Nicola la Strada – 15enne nordafricano investito mentre era sulla sua bicicletta

SAN NICOLA LA STRADA – Il Viale Carlo III^ da sempre si è rivelata essere una strada al alta incidentalità anche a causa dell’elevata velocità degli automobilisti che l’hanno scambiata per un circuito automobilistico. Molto spesso, nel corso della notte, si vedono sfrecciare lungo tutto il rettilineo del vialone moto di grande cilindrata che sfrecciano ad elevatissime velocità. L’ultimo episodio è avvenuto nel corso della notte di sabato scorso quando un FIAT 500 L, con quattro giovani a bordo, pare proprio per l’alta velocità, prima ha urtato contro la rotatoria e dopo è finita nella cunetta laterale del Galoppatoio ovest, all’altezza dell’incrocio con Recale e San Nicola la Strada.

L’ultimissimo incidente risale alla serata di mercoledì, 16 ottobre 2019, quando un giovanissimo 15enne di origini nordafricane è stato investito da un’autovettura e sbalzato dalla bicicletta mentre stava percorrendo proprio il Viale Carlo III^ che, peraltro, risulta anche abbastanza illuminato. Il 15enne è stato immediatamente soccorso ed il 118 immediatamente allertato lo ha soccorso e trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta. Qui i medici lo hanno subito sottoposto alle cure del caso ma le sue condizioni restano gravi.

L’articolo S.Nicola la Strada – 15enne nordafricano investito mentre era sulla sua bicicletta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

S.Nicola la Strada – Spreco o perdita d’acqua continua alla fontanina di Via Quasimodo angolo Via Paul Harris

SAN NICOLA LA STRADA – “Vi ricordate la bella fontana vicino ala sede dei Vigili Urbani di San Nicola la Strada? Bene, sono più di due mesi che c’è una cospicua perdita d’acqua. Scorre sempre e di continuo ed adesso sono 15 giorni che scorre tanto. L’ho fatto notare ad un vigile urbano ma niente, mi dispiace vedere andare sprecato tutto quell’acqua….”.

È quanto ci ha fatto sapere una nostra affezionata lettrice, ma quello che ci lascia basiti è il sapere che nemmeno un Vigile Urbano ha fatto nulla. Sarebbe stato semplice, sarebbe stato sufficiente avvisare l’Assessore ai LL.PP. Antonio MEGARO che, da uomo pragmatico, sarebbe intervenuto prestissimo. Dalle foto allegate si nota chiaramente l’acqua che scorre ed è un vero peccato. Forse sarebbe anche sufficiente mettere un rubinetto a pulsante, nel senso che chi vuole bere lo preme e l’acqua sgorga e rilasciando il pulsante si blocca l’erogazione della stessa.

Questa della fontanina in Via Quasimodo ha sempre avuto una storia di atti vandalici e solo grazie ai cittadini che l’hanno installata e restaurata essa viene continuamente rimessa a nuovo. La fontanina sita in Via Quasimodo, angolo Via Paul Harris, posta a pochi metri di distanza dal Comando dei Vigili Urbani di San Nicola la Strada, è utilizzata moltissimo dagli sportivi sannicolesi e non, che praticano quotidianamente jogging sin dalle prime luci dell’alba e fino alle ore serali.

Purtroppo, a causa di questi frequenti atti vandalici la fontanina era diventata inutilizzabile anche perché l’Amministrazione comunale di San Nicola la Strada, guidata dal Sindaco Vito Marotta, non ha il denaro per provvedere al suo ripristino consentendo così alle centinaia di “runner” di avere un punto di ristoro dove rinfrescarsi ed abbeverarsi. Chiedendo l’autorizzazione all’Amministrazione ed avendo ottenuto il permesso ci ha pensato lo scorso mese di giugno la nota famiglia SANTUCCI di San Nicola la Strada e della quale fa parte anche la Consigliera Comunale, delegato all’Annona e Mercati, Eligia Santucci del Movimento Strada Nuova.

La fontanina è intitolata all’indimenticabile giocatore prima, allenatore poi, Lino Santamaria, da tutti conosciuto come “Mister Lino” prematuramente scomparso il 4 agosto 2012 ed al quale il comune sannicolese gli ha intitolata la nuova piscina comunale.

L’articolo S.Nicola la Strada – Spreco o perdita d’acqua continua alla fontanina di Via Quasimodo angolo Via Paul Harris proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Scompare operaio di Villa Literno

Villa Literno / Aversa – E’ scomparso da parecchi giorni un operaio originario di Villa Literno, si tratta di Tammaro Tavoletta. Si tratta come già precisato di un operaio edile che al momento abita insieme ai propri  genitori. Questa una breve ricostruzione degli ultimi avvistamenti dello scomparso del quale non si hanno più notizie: lo scorso 5 ottobre,  il giovane si è ferito alla mano sinistra ed è stato poi medicato in ospedale ad Aversa. E’ stato dimesso dal nosocomio normanno e da quel momento in poi  del trntasettenne, si sono perse le tracce.

Ecco una breve descrizione somatica dello scomparso, Tammaro è alto 1.82, ha occhi e capelli castani scuri, indossava un giubbino blu, una maglietta rossa a maniche corte, un jeans e scarpe da ginnastica bianche. Ha documenti e cellulare con sé.

Anche la popolare trasmissione televisiva  di Rai Tre “Chi l’ha visto?” ha lanciato un appello per ritrovarlo cercando di porre luce su questa scomparsa ancora avvolta nel mistero.

Seguiranno eventuali aggiornamenti

L’articolo Scompare operaio di Villa Literno proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Cercano di introdurre in carcere Cocaina, hascish e 4 minitelefoni cellulare

Napoli. Brillante operazione di servizio Polizia Penitenziaria Centro Penitenziario
Secondigliano-Napoli
Nella giornata di ieri, un cittadino quarantenne di origine napoletana, sostituendosi a un
parente autorizzato al colloquio di un detenuto ristretto presso il carcere di Secondigliano,
unitamente alla complicità di una donna ventenne, entrambi si sono presentati al settore
colloqui con documenti contraffatti per introdurre illecitamente un quantitativo notevole di
sostanza stupefacente circa 100 gr e n. 4 micro telefonini cellulari alcuni nascosti

accuratamente nella suola delle scarpe e nelle parti intime, invano hanno tentato di eludere i
controlli del personale di Polizia Penitenziaria preposto al controllo d’accesso per poi essere
immessi a beneficiare del colloquio nelle apposite salette con il detenuto, quest’ultimi l’hanno
scoperto e fermati procedendo al sequestro della droga e dei cellulari nonché eseguito una
perquisizione personale e dell’autovettura di loro proprietà dei mal intenzionati e hanno
svolto tutti gli adempimenti connessi e successivi all’evento, arrestando entrambe le persone
resosi responsabili colti in flagranza di reato ai sensi dell’art. 382 del codice di procedura
penale, su disposizione dell’autorità Giudiziaria competente.
A dichiararlo e il Segretario Regionale

OSAPP Campania Vincenzo PALMIERI.
Continua PALMIERI – La polizia penitenziaria impiegata nel servizio controllo e vigilanza
settore colloqui ancora una volta e in altre circostanze ha dimostrato alta professionalità e
senso del dovere nell’espletare questo delicato compito per impedire la facile introduzione di
oggetti e sostanze non consentite dalla legge e dal regolamento che potrebbero
compromettere l’incolumità delle persone, turbare l’ordine e pregiudicarne la sicurezza, non
abbassando mai la guardia nel porre in essere tutte quelle misure finalizzate a prevenire la
commissione di reati.
Al personale operante uomini e donne della Polizia Penitenziaria, al comandante del
reparto di Polizia Penitenziaria e alla direttrice del Centro Penitenziario di
Secondigliano, va tutta la nostra gratitudine per la brillante operazione svolta che ha
neutralizzato la commissione del reato e il conseguente sequestro nonchè il nostro personale
ringraziamento per il lavoro svolto nonostante le difficoltà, come sindacato faremo
l’impossibile per stare a vostro fianco e contribuire a migliorare il sistema lavorativo

nell’interesse di tutti, sollecitando i vertici del PRAP e DAP a porre in essere una maggior
attenzione anche rispetto all’assegnazione di Poliziotti sia uomini che donne in quelle
strutture penitenziarie come Secondigliano e non solo, che sono incardinate in territori e
tessuti sociali ad alta intensità criminale dove regna la cultura dell’illegalit

L’articolo Cercano di introdurre in carcere Cocaina, hascish e 4 minitelefoni cellulare proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

S.Marco Evangelista – L’ASD “I Leoni di San Marco” organizza il 2° trofeo “Lo Sport Amico dei bambini”

SAN MARCO EVANGELISTA – Lo sport è un elemento fondamentale per il sano sviluppo dei bambini, tanto da esser stato riconosciuto dalle Nazioni Unite come un diritto fondamentale. Attraverso lo sport, il divertimento e il gioco i bambini e gli adolescenti imparano alcuni dei valori più importanti della vita.

Lo sport insegna importanti valori quali amicizia, solidarietà, lealtà, lavoro di squadra, autodisciplina, autostima, fiducia in sé e negli altri, rispetto degli altri, modestia, comunicazione, leadership, capacità di affrontare i problemi, ma anche interdipendenza. Tutti principi, questi, alla base dello sviluppo.

Oltre ad avere un ruolo fondamentale nel trasformare i bambini in adulti responsabili e premurosi, lo sport riunisce i giovani, li aiuta ad affrontare le sfide quotidiane e a superare le differenze culturali, linguistiche, religiose, sociali, ideologiche. Lo sport è un linguaggio universale in grado di colmare i divari e di promuovere i valori fondamentali indispensabili per una pace duratura. È un mezzo straordinario per allentare la tensione e favorire il dialogo.

Sul campo di gioco le differenze culturali e le priorità politiche scompaiono. I bambini che praticano sport capiscono che si può interagire senza coercizione o sfruttamento. Su questi presupposti, l’ASD “I Leoni di San Marco”, di cui è Presidente Michele SPARACO, il Sindaco di San Marco Evangelista Gabriele CICALA, è l’Assessore Rosa FERRAIUOLO, hanno organizzato per domenica 20 ottobre 2019, con inizio alle ore 10:00 in Piazzetta Cantone, il “2° Trofeo Lo Sport Amico dei Bambini”.

Si inizia alle ore 10:00 con una partita di basket categoria under 14; alle ore 12:00 è prevista una passeggiata amatoriale con la partecipazione dell’Associazione “Il Sorriso oltre la disabilità”; alle ore 12:30 incontro di pugilato categorie “canguri” e “cuccioli”; alle ore 15:00 atletica leggera con le staffette dai 7 ai 13 anni; alle ore 16:30 Calcio brasiliano categoria esordienti; alle ore 18:00 esibizioni di danza artistica Sincro Latin di Mada Dance; alle ore 19:00 esibizione di ballo latino coreografico di Gabry Dance; ed infine alle ore 19:30 esibizione danza hip hop e modern di Centro Danza di Anna Iodice presso Treby’s GYM.

L’articolo S.Marco Evangelista – L’ASD “I Leoni di San Marco” organizza il 2° trofeo “Lo Sport Amico dei bambini” proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Enogastronomia dell’Agro Aversano a cura del Touring Club Italiano

AVERSA – Sabato 19 ottobre 2019 si terrà ad Aversa ed in alcune località limitrofe (Frignano e Trentola-Ducenta) la manifestazione dal titolo: “Enogastronomia dell’Agro Aversano: alla scoperta dei prodotti tipici del territorio” organizzata dal Club di Territorio “Terra di Lavoro” del Touring Club Italiano (TCI) con la collaborazione dell’Associazione Aversaturismo.

La partecipazione è riservata soltanto ai soci ed agli amici del Touring Club Italiano regolarmente iscritti alla manifestazione. “Si tratta di un interessante ed originale tour turistico-culturale” – ha dichiarato Sergio D’OTTONE, Console per Aversa del Touring Club Italiano e curatore dell’evento – “per conoscere, scoprire o forse riscoprire le eccellenze enogastronomiche del territorio aversano”.

L’Evento avrà inizio alle ore 9:00 circa ed i partecipanti avranno la possibilità di degustare dolci tipici come la “polacca” e la “pietra di San Girolamo”. Dopo una visita guidata alla Chiesa di Santa Maria a Piazza, autentico gioiello del patrimonio storico-ecclesiastico di Aversa, gli ospiti si trasferiranno in autobus a Frignano per una visita con degustazione di vini tipici tra cui l’Asprinio di Aversa. Subito dopo nuovo trasferimento in autobus a Trentola-Ducenta, dove i partecipanti avranno modo di gustare specialità tipiche del territorio come lo “scarpariello”, le “polpette di San Paolo” ed i “carciofi arrostiti”.

Al termine del pranzo, nuovo trasferimento in autobus in Via Salvo D’Acquisto ad Aversa. Qui avrà luogo la presentazione e la degustazione di un’altra versione del dolce “polacca”. Subito dopo ci sarà la presentazione e la degustazione della “mozzarella di Aversa”. Un ultimo e definitivo trasferimento, sempre con l’autobus-navetta, accompagnerà i partecipanti a Piazza Trieste e Trento.

“Ci auguriamo che la manifestazione organizzata dal Touring Club Italiano, che ha già riscosso successo per l’elevato numero di prenotazioni, possa costituire un esempio per altre analoghe iniziative al fine di mettere in risalto le eccellenze eno- gastronomiche del territorio e soprattutto il lavoro, spesso non conosciuto pienamente, di tanti operatori del settore”, ha affermato Sergio D’Ottone, che tra l’altro è anche Presidente dell’Associazione Aversaturismo.

L’articolo Enogastronomia dell’Agro Aversano a cura del Touring Club Italiano proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Capua – Cira, Sciopero riuscito, un successo per Naddei della Ugl

CAPUA – L’ormai prossimo esaurimento della principale dotazione finanziaria costituita dal Programma nazionale di Ricerca Aerospaziale, i ritardi nell’emissione dell’atteso decreto di rifinanziamento e l’assenza di piani strategici in grado di garantire una prospettiva di medio-lungo periodo hanno spinto mercoledì mattina, 16 ottobre 2019, le lavoratrici ed i lavoratori del CIRA di Capua ad incrociare le braccia.

Alle criticità strategico-finanziarie, si legge in una nota trasmessa dalla Ugl Metalmeccanici di Caserta, si aggiungono quelle interne legate al consolidarsi di un clima di sfiducia dovuto alla mancanza di risposte sul fronte della tutela delle professionalità e della valorizzazione del personale. I rappresentanti dei lavoratori continuano a chiedere che si apra quanto prima un tavolo di confronto con l’azienda e le istituzioni per analizzare la situazione e valutare possibili soluzioni che possano definitivamente risolvere le attuali difficoltà, come l’inserimento del CIRA nel naturale alveo degli enti pubblici di ricerca.

“In trent’anni di attività i ricercatori del CIRA hanno dimostrato di saper fare il loro lavoro se messi in condizione di farlo” ha dichiarato il Segretario Provinciale di categoria Mauro Naddei “i successi dei programmi UAV e USV ne sono la prova tangibile, così come lo sono le idee innovative premiate e messe in atto in applicazioni concrete. La Ugl ha dimostrato fermezza non revocando lo sciopero inizialmente proclamato assieme alle altre organizzazioni, cosicché oggi ci intestiamo il merito di questa battaglia politica”.

“Mi sconcerta vedere la fotografia di una platea di centocinquanta eccellenze composta da ingegneri, laureati col massimo dei voti ed alti funzionari dell’aerospazio che protestano per tutelare professionalità e futuro” ha dichiarato il Segretario Generale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo “è questa una condizione con la quale, nell’Italia del 2019, non avrei creduto di dovermi misurare. La Ugl” ha proseguito Palumbo “sostiene la meritocrazia e tutela la qualità, ci stiamo già attivando a coinvolgere i soggetti della classe politica che condividono i nostri valori perché non abbiamo intenzione di perdere le migliori menti del territorio, pieno sostegno dunque a Mauro Naddei che è indiscutibilmente l’eroe del CIRA”.

L’articolo Capua – Cira, Sciopero riuscito, un successo per Naddei della Ugl proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Luca Romano (Dir.Reg. PD) replica a Luigi Bosco: “Il Pd di Zingaretti valorizza i giovani, non li usa”

CASERTA. Il componente della direzione regionale del partito Democratico, Luca Romano, ha replicato, tramite una nota ufficiale, a Luigi Bosco, in relazione alle esternazioni di quest’ultimo legate al ruolo ricoperto nel Partito Democratico (facente capo a Nicola Zingaretti) dai giovani.

“All’amico Luigi, nei confronti del quale nutro grande stima e che considero essere una grande risorsa per il centro sinistra, rivolgo il mio sincero in bocca al lupo per il percorso politico intrapreso – si legge – Sono tra quelli che l’ha sempre invitato ad aderire al PD, ma ognuno è libero di fare le proprie scelte.

Mi sono, tuttavia, decisamente poco chiare le sue ultime affermazioni, specie riguardo ai giovani ed allo spazio politico a loro concesso. Ricordo all’amico Gigi che il PD di Zingaretti è il partito che ha candidato e rieletto l’europarlamentare Pina Picierno (38 anni). Gli ricordo che il PD di Zingaretti è il partito che ha appena eletto il giovane europarlamentare Brando Benifei capo delegazione in Europa, a soli 33 anni. Il PD di Zingaretti è il partito che ha consentito la nomina a ‘Ministro per il Sud’ del 37enne Giuseppe Provenzano ed a ‘Ministro per gli affari Europei ‘, il 45enne Enzo Amendola. Il PD di Zingaretti è il partito di Matteo Donisi, 27enne consigliere comunale a Caserta, e di Massimo Schiavone, neo consigliere provinciale appena 22enne. Dove sono, caro Bosco, i diritti di anzianità che tanto decanti?”.

Romano non risparmia una considerazione per Nicola Caputo: “Rivolgo anche a lui il mio in bocca al lupo. Caputo rappresenta una grave perdita per il PD casertano; è stato sicuramente un errore non nominarlo assessore regionale all’agricoltura”.

L’articolo Luca Romano (Dir.Reg. PD) replica a Luigi Bosco: “Il Pd di Zingaretti valorizza i giovani, non li usa” proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Caserta. Al Buonarroti la storia prende vita

Serata borbonica.Progetto “Esserci per cambiare il nostro quartiere”. Una notte al museo stasera l’hanno vissuta al Buonarroti di Caserta, dove, magicamente, personaggi storici, interpretati da magnifici alunni, hanno raccontato i fatti di una epoca straordinaria per la nostra città! Serata in programma nel progetto del Mibact ” Esserci per cambiare il nostro quartiere ” approvato e finanziato alla scuola buonarrotiana, diretta già da qualche anno con il mix di entusiasmo, competenza, passione e carisma dalla preside Vittoria De Lucia. Come da tradizione il Buonarroti accoglie e si apre al territorio. E’ il risultato  del sistema formativo integrato che ti fa sentire la passione sincera di questi ragazzi, la forza di una scuola, la magia ed il calore di una squdra che funziona… con il cuore, con l’emozione, come quella di Gabriele…alias/Collecini che, ad un certo punto, davvero sembrava essere stato catapultato in una epoca che non era la sua. Tutti incantati ad ascoltare quello che raccontava tutti senza fiato. E poi l’entusiasmo delle persone che alla fine hanno paragonato il Buonarroti per importanza, come istituzione scolastica, alla Reggia.Insomma stasera la storia ha preso vita nella scuola Buonarroti.

L’articolo Caserta. Al Buonarroti la storia prende vita proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi