Stati Uniti. Auto non sicura, coppia morta in un incidente stradale: maxi condanna per la Ford

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

La casa automobilistica statunitense Ford Motor è stata condannata da una giuria statunitense a pagare più di 1,7 miliardi di dollari ai parenti delle vittime di un incidente stradale avvenuto il 2014 che ha causato la morte di una coppia nello Stato della Georgia.

Lo ha rivelato sabato 20 agosto l’avvocato di famiglia all’agenzia di stampa Bloomberg.

Secondo questo avvocato, Gerald Davidson, i giurati hanno restituito il verdetto venerdì e hanno fissato l’importo del risarcimento dopo un processo di due settimane a Lawrenceville, in Georgia.

Ma il verdetto non è stato ancora depositato e Ford non ha commentato, ha riferito Bloomberg.

L’incidente è avvenuto quando l’auto in cui si trovava la coppia, un pickup Ford F-250 del 2002, ha subito l’afflosciamento di una gomma durante la guida.

Il veicolo si è poi ribaltato e i due occupanti sono rimasti schiacciati perché il tetto dell’auto non era abbastanza robusto da sostenere il peso del veicolo.

La famiglia delle due vittime, Melvin e Voncile Hill, ha sostenuto durante il processo che Ford sapeva che i tetti dei suoi F-250 erano troppo sottili per proteggere i conducenti in caso di ribaltamento.

Ma il gruppo automobilistico non avrebbe avvertito i consumatori di questo. Secondo quanto riferito, i tetti di questo design sono stati montati sulle auto fino al 2016.

La condanna di Ford a pagare una cifra del genere, non significa che le famiglie delle vittime riceveranno così tanti soldi, sottolinea Bloomberg.

In Georgia, infatti, tre quarti di questi soldi vanno allo Stato; il resto è ripartito tra attore e avvocati.

Nel passato spesso anche i risarcimenti molto ingenti sono stati ridotti con la sentenza di appello.

(Fonte: DeaNotizie – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: