Don Romolo Gentile elenca e ricorda in lapide i Parroci di Sant’Andrea a Puccianiello

Nel pomeriggio di sabato, 25 giugno 2022, nella comunità parrocchiale di Sant’Andrea a Puccianiello si è tenuta una piccola ma significativa cerimonia, subito dopo la celebrazione della Messa vespertina. L’iniziativa, subito accolta e perseguita dal Parroco uscente Don Michele Della Ventura, si deve al diacono Don Romolo Gentile.
L’idea è nata dall’avvicendarsi recente di alcuni Parroci nelle chiese diocesane.
Infatti, negli ultimi due mesi, in occasioni di appuntamenti assembleari il Vescovo di Caserta, Mons. Pietro Lagnese ha reso noto la nomina di trasferimenti di alcuni sacerdoti e dunque la nomina di nuovi Parroci. Di seguito il dettaglio dei sacerdoti e delle comunità parrocchiali interessate: Don Luca Baselice è Parroco di S. Maria Maddalena Penitente presso il Santuario di N. S. di Fatima a Marcianise; Don Michele Della Ventura assume la guida della Parrocchia del Buon Pastore a Caserta; Don Antonello Giannotti diventa Parroco a N.S. di Lourdes a Caserta e Don Pietro Pepe assume la responsabilità della Parrocchia S. Andrea Apostolo nella frazione Puccianiello a Caserta; proseguendo Don Nicola Lombardi è Parroco a S. Bartolomeo Apostolo in Centurano e Rettore del santuario della divina Misericordia, mentre Don Silvio Verdoliva assume la responsabilità della Parrocchia di Santa Croce a Casagiove; Don Biagio Saiano è Parroco a Casagiove in San Francesco di Paola nonché Direttore dell’Ufficio Liturgici Diocesano; Don Antonio Di Nardo è Parroco a S. Lorenzo Martire in Casolla e Amministratore di S. Maria Assunta in Mezzano e S. Rufo a Piedimonte di Casolla; Don Sergio Adimari assume la guida in Tuoro della Parrocchia dedicata a S. Stefano Protomartire e Amministratore di S. Nicola di Bari in S. Barbara; Don Nicola Buffolano è il nuovo Parroco di Maria SS. del Carmine e S. Giovanni Bosco (Parco degli Aranci), mentre Don Marco Zuppardi assume la guida della Parrocchia di S. Biagio a Limatola. Don Carmine Ventrone è Amministratore della Parrocchia S. Salvatore a Recale e Don Antonio Coscia è Amministratore di N.S. di Loreto a Maddaloni.
Come si è notato dall’elencazione il Parroco uscente Don Michele Della Ventura assume la guida della Parrocchia del Buon Pastore a Caserta mentre giunge in parrocchia Don Pietro Pepe (che proviene dalla guida parrocchiale di Nostra Signora di Lourdes in Caserta).
Alla luce di questo nuova avvicendamento di Parroci Don Romolo Gentile si è fatto promotore di una iniziativa che ha portato, lo scorso sabato per l’appunto, allo scoprimento della lapide, da parte dell’attuale Parroco Don Michele Della Ventura, riportante tutti i nomi dei Parroci ed Amministratori parrocchiali che si sono succeduti nella chiesa di Sant’Andrea Apostolo di Puccianiello.
La conoscenza storica della chiesa e della sua vita pastorale, oltre che artistica e architettonica è stata negli anni approfondita proprio grazie agli studi storici di Don Romolo, noto storico casertano. Infatti, la chiesa parrocchiale S. Andrea Apostolo nella frazione Puccianiello è antica e ricca di storia ed è citata per la prima volta nella Bolla di Senne del 1113. Senne, che era l’arcivescovo metropolita di Capua, con la bolla riconfermava all’allora vescovo di Caserta, Rainulfo, la giurisdizione su tutte le chiese ricadenti nell’attuale territorio comunale di Caserta e dei comuni limitrofi.
Il contenuto della lapide si deve proprio al diacono Don Romolo Gentile che attraverso un’accurata ricerca storica è riuscito a recuperare tutti i Parroci ed Amministratori parrocchiali che si sono succeduti dalla metà del XVI ad oggi. La ricerca storica è stata condotta sui libri parrocchiali di Sant’Andrea, su altre fonti dell’Archivio Diocesano di Caserta e su altri documenti dell’Archivio di Stato. I primi nomi del 1300 sono ricavati dalle decime, vale a dire dalla raccolta delle decime pagate dai fedeli sulla decima parte del corrispettivo della conduzione di fondi agricoli.
Romolo Gentile alla ricerca storica ha affiancato anche la ricerca fotografica, riuscendo a recuperare le foto dei Parroci dagli inizi del ’900.
Il primo Parroco di cui si ha notizia certa della presa di possesso della chiesa e del suo ultimo giorno della titolarità della chiesa è don Oliviero de Herrico di Casolla, che tanta parte ebbe anche nell’edificazione del convento dei Cappuccini. Il Parroco immediatamente successivo, Don Sebastiano Gentile, tra l’altro proprio di Puccianiello, è quello che ha il primato nella conduzione della chiesa per averne gestito le sorti per ben quarantasei anni.
In sintesi dal primo Parroco del 1306 a Don Pierino Pepe, che prenderà possesso il prossimo 29 giugno 2022, sono giusto trenta i Parroci di cui si ha notizia storica certa.
La lapide è stata scoperta da Don Michele della Ventura, che lascia la chiesa di Sant’Andrea dopo tre anni e mezzo, alla presenza di Andrea Mingione, priore dell’Arciconfraternita del SS.mo Corpo di Cristo e Rosario, e della comunità di fedeli.
Oggi, 29 giugno 2022, la cerimonia di insediamento del nuovo Parroco avverrà dalle ore 19 alla presenza del Vescovo Mons. Pietro Lagnese e del Cancelliere Don Giuseppe Di Bernardo.

(Fonte: DeaNotizie – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: