Voli cancellati e in forte ritardo, estate torrida per i passeggeri; interviene ‘Codici’

Ferma denuncia dell’associazione “Codici”, impegnata nella tutela dei diritti dei consumatori anche nel settore del trasporto aereo, in merito ai disservizi registrati negli ultimi giorni, in particolare da parte della compagnia “WizzAir”, e al taglio dei voli annunciato per i prossimi mesi da “EasyJet”, iniziativa che rischia di creare non pochi disagi ai passeggeri che hanno già acquistato un biglietto:

Due casi, un campanello d’allarme.

Negli ultimi giorni il trasporto aereo ha registrato pesanti disagi per i passeggeri.

Il riferimento è ai ritardi accumulati da diversi voli WizzAir, balzati agli onori della cronaca anche per il coinvolgimento di politici e vip, ed alla notizia del taglio di voli da parte di EasyJet per mancanza di personale.

La vicenda dei voli WizzAir è la cartina tornasole di un settore che vede troppo spesso i consumatori subire pesanti disagi – osserva Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici, nella foto – e, come se non bastasse, sono costretti ad affrontare un percorso ad ostacoli per vedere riconosciuti i propri diritti, ottenendo rimborsi e indennizzi.

Un discorso analogo quello di EasyJet.

La compagnia riduce i voli promettendo prenotazioni alternative ai passeggeri.

Il problema è che troppo spesso alle parole non seguono i fatti, che gli impegni per ridurre i disagi restano tali. L’esperienza della pandemia, in questo senso, è paradigmatica.

I diritti sono stati trattati dalle compagnie come optional. È ora di cambiare rotta. I passeggeri devono essere rispettati e tutelati”.

Nelle ultime settimane si è registrato un numero notevole di voli cancellati – afferma Stefano Gallotta, Responsabile del settore Trasporti e Turismo di Codici – e questa problematica ha interessato anche WizzAir.

Abbiamo ricevuto, ad esempio, la segnalazione di un gruppo di passeggeri del volo Corfù-Bari del 20 giugno, annullato a ridosso della partenza, quando alcuni avevano già fatto il check-in.

Sono stati costretti a trascorrere la notte in aeroporto e il giorno successivo sono riusciti a prenotare un volo per Napoli, raggiungendo poi il capoluogo pugliese in pullman, il tutto a proprie spese.

Tutto questo è tollerabile? In caso di cancellazione, con o senza riprogrammazione, comunicata nelle ultime due settimane prima della partenza, i passeggeri hanno diritto ad indennizzi che variano da 250 a 600 euro, a seconda della tratta. È bene ribadirlo.

Riguardo la notizia su EasyJet che ridurrà i voli da luglio a settembre, la possibilità di riprenotare un volo alternativo che dovrebbe fornire la compagnia è una misura valida, ma i clienti devono accettarla, non può essere un’imposizione.

Quindi attenzione alle comunicazioni che si ricevono”.

Volo cancellato? Partenza in ritardo? Disagi in aeroporto o durante la fase di prenotazione? Codici è a disposizione con i propri esperti per fornire assistenza ai passeggeri. È possibile richiedere l’assistenza dell’associazione telefonando al numero 06.55.71.996 oppure scrivendo all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: