Grazzanise. Patrimonio bufalino: l’esecutivo Petrella approva l’ODG proposto dal Comitato

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

La Giunta Comunale ha approvato, con delibera, l’ordine del giorno proposto ai sindaci dal coordinamento unitario in difesa del patrimonio bufalino. Petrella: “L’eradicazione della brucellosi è una questione politica che chiama in causa l’intera società”.

La Giunta Municipale del comune di Grazzanise ha con delibera n. 77 del 7 giugno 2022 approvato l’ordine del giorno proposto ai sindaci dal coordinamento unitario in difesa del patrimonio bufalino.

Il sindaco Enrico Petrella ha tenuto a rimarcare come “l’eradicazione della brucellosi e della TBC è una grande questione politica che chiama in causa l’intera società e non può essere considerata come sola responsabilità degli allevatori ma, al contrario, deve vedere coinvolte tutte le istanze sociali, economiche e civili, obiettivo possibile implementando le ragioni della coesione di tutta la comunità.

A questo obiettivo vanno chiamati a concorrere non solo i cittadini e le forze sociali ed economiche del territorio ma, anche, le istanze istituzionali e politiche regionali e nazionali; l’eradicazione della brucellosi e della tbc deve saper integrare le azioni tecnico/sanitarie con una forte iniziativa di rilancio dello sviluppo economico del territorio e del suo tessuto produttivo senza della quale si realizzerebbe come effetto quella dell’impoverimento del territorio e della sua economia.

Nessun piano di eradicazione può essere messo in campo contro le imprese e che è prioritario ristabilire un clima di serenità e di speranza per il futuro per le aziende allevatrici bufaline colpite dai rischi di una crisi mortale, anche per evitare possibili e prevedibili manifestarsi di proteste pericolose per la coesione sociale” .

Su tali riflessioni la G.M. di Grazzanise ha, quindi, deliberato di formulare al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca le seguenti richieste:

1) di sospendere l’applicazione degli effetti della delibera fino alla riconvocazione di un tavolo di confronto con tutti gli attori sociali finalizzato a riformulare il dispositivo del piano in modo coerente con gli impegni annunciati;

2) di aprire il tavolo di confronto direttamente presso la Presidenza della Giunta Regionale sotto il coordinamento e la responsabilità del Presidente Vincenzo De Luca;

3) di adeguare gli strumenti operativi per la formulazione, implementazione e gestione del Nuovo Piano di Eradicazione in modo da assicurare la coerenza con i cambiamenti introdotti e l’efficacia delle scelte con particolare riferimento alla vaccinazione ed all’autocontrollo;

4) di promuovere la più ampia iniziativa che integri una forte azione per lo sviluppo della filiera della mozzarella artigianale e dell’allevamento bufalino casertano con l’efficacia della eradicazione fondandola sulla prevenzione;

– di formulare ai parlamentari ed alle forze politiche la richiesta di un forte impegno per richiamare il Governo Nazionale ed il Parlamento ad una maggiore, coordinata e coerente iniziativa per tutelare la filiera della mozzarella di bufala DOP, comparto strategico per il territorio e per tutto l’agroalimentare del Paese;

– al fine di promuovere l’attenzione e le risposte che il Parlamento e il Governo devono al territorio ed alla tutela della filiera bufalina, di concerto con gli altri comuni del territorio e le forze sociali, il Comune di Grazzanise si impegna a coordinarsi con le istanze riunite negli Stati generali per la Difesa del Patrimonio Bufalino per partecipare ad una iniziativa collettiva a Roma.

(Salvatore Buonocore – Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: