Bene la riforma degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico. Colmare però divario tra nord e sud

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

La ricerca scientifica di qualità è responsabile di effetti concreti e misurabili, per gli individui e per la collettività. La ricerca scientifica di qualità è il motore della buona medicina. Gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) costituiscono dei centri di eccellenza per la promozione della ricerca, lo sviluppo, l’applicazione delle innovazioni terapeutiche e delle nuove tecnologie in campo biomedico e sanitario. Due però sono le criticità che dobbiamo affrontare: la prima è la mancata stabilizzazione dei nostri ricercatori attraverso un percorso chiaro, definito e soprattutto meritocratico. L’altra è la mancata distribuzione in modo equo sul territorio nazionale dei centri di eccellenza. Oggi ammalarsi al sud significa dover affrontare un problema tragico. Il divario tra nord e sud è insopportabile. Se questo è il quadro, non basta dire che dobbiamo distribuire in maniera equa gli Irccs, ma dobbiamo dire come e soprattutto con quali risorse. Per questo nell’ordine del giorno che il governo ha accettato c’è una nostra proposta che vuole agevolare dei gemellaggi tra Irccs che già esistono e strutture del sud che sono pronte a diventare un Irccs se qualcuno li affianca e li aiuta.

(Fonte: DeaNotizie – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: