Catello Maresca tra i banchi di scuola per portare la propria esperienza

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

La Dirigente Laura Patrizia Cagnazzo: “La Scuola presidio essenziale per la diffusione di una cultura della legalità”.
Una giornata-evento, quella che si è svolta il 21 aprile presso l’I.C.3 “De Curtis-Ungaretti” di Ercolano dal titolo emblematico “Il solco della Legalità = Giustizia e Libertà”, tenutasi nella sala del teatro, durante la quale gli alunni hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con Maresca attraverso un dialogo diretto.
Giudice della Corte d’Appello di Campobasso attualmente, dal 2007 al 2018 Catello Maresca è stato Sostituto Procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) della Procura Generale di Napoli, dirigendo le operazioni che hanno portato all’arresto del latitante Michele Zagaria e occupandosi delle principali inchieste contro la mafia casalese. Vive sotto scorta dal 2008 perché minacciato di morte per le sue indagini investigative da parte delle organizzazioni criminali di stampo mafioso.
«Siamo molto orgogliosi di aver ospitato il Dottor Maresca – sottolinea il Dirigente Scolastico dell’I.C.3 “De Curtis-Ungaretti”, Prof.ssa Laura Patrizia Cagnazzo – per i nostri studenti è stata un’occasione preziosa per discutere di valori fondanti della società civile, quali l’onestà, la coerenza, la trasparenza, l’etica. La scuola è un presidio essenziale nella costruzione dell’identità dei giovani. È fondamentale diffondere una cultura della legalità: un obiettivo ambizioso che coinvolge l’intera comunità educante, impegnati in progettualità che coinvolgono tutti i nostri giovani allievi già dalle prime classi dell’infanzia. La scuola forma i cittadini del futuro, per cui è determinante stimolare tra i giovani pratiche virtuose e creare occasioni di confronto che siano un arricchimento per acquisire nuove consapevolezze e sviluppare uno spirito critico».
L’incontro con il Magistrato Maresca è inserito nel più ampio Progetto “A scuola di sicurezza, legalità, giustizia, ambiente”. «Si tratta di un accordo di rete tra le Scuole del Distretto di Ercolano, le Forze dell’Ordine, la Finanza, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, la Capitaneria di Porto, la Croce Rossa, la Protezione Civile, il Comune e le associazioni del territorio per prevenire, contrastare e combattere ogni forma di illegalità, con il coordinamento di Eva Gable – sottolinea la Dirigente Cagnazzo – sono stati effettuati incontri durante tutto l’anno con personalità di grande spessore, tra cui Rita Borsellino, sorella del Giudice Paolo Borsellino, Andrea Bonsignore e le Forze dell’Ordine per innestare una cultura nel rispetto della Giustizia. L’istituto I.C.3 “De Curtis Ungaretti” ha articolato, inoltre, un percorso ben strutturato di educazione ambientale, che parte dalle prime classi dell’infanzia, per educare i più piccoli al rispetto dell’habitat che ci circonda e contrastare qualsiasi forma di illegalità, cominciando dalla difesa dell’ecosistema che i bambini vivono in maniera diretta. Il prossimo 27 aprile, inoltre, i nostri studenti prenderanno parte alla Marcia per la Legalità».

(Fonte: DeaNotizie – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: