Caserta. ‘Decotto del tiglio’ per tutti sabato 26 per salvaguardare il plurisecolare albero di Casola

Come da tradizione, annualmente ritorna l’attenzione sul plurisecolare Tiglio di Casola.

Per questo 2022, nell’ambito del progetto “Prendiamoci cura del creato”, che la Diocesi di Caserta sta realizzando attraverso la lettura dell’Enciclica di Papa Francesco Laudato sii, si segnala l’attenzione che la comunità di Casola sta prestando da diversi anni al plurisecolare Tiglio che, “muta sentinella” sul sagrato della Chiesa parrocchiale di San Marco Evangelista, veglia su tutti gli abitanti.

Grazie agli interventi di rimonda del secco, eseguiti negli anni scorsi dal perito agrario Domenico Cascone della Ditta Global Green S.r.L. Via S. Lucia 20 – 80132 Napoli, oggi possiamo ancora ammirare il grande Tiglio che manifesta la forza di vivere.

Anche quest’anno, sabato 26 marzo alle ore 9.00, l’intera comunità di Casola si prepara ad un altro momento di festa e avremo anche la gioia di degustare un decotto del Tiglio, per mostrare le qualità terapeutiche della pianta, mentre tutti i bambini della scuola parteciperanno ad un laboratorio didattico e riceveranno un virgulto del Tiglio da piantare nei loro giardini.

In tale data, oltre ai consueti controlli statici da parte della Ditta Global Green, verrà eseguita una nuova indagine “biomolecolare” per l’individuazione dei tipi di parassitosi fungine che hanno colpito l’albero. Di questa analisi se ne fecero carico la Società Demetra Specialist di Besana Brianza e la Società Grandi Trapianti Italiani di Milano, che dall’inizio hanno seguito le vicende del Tiglio e hanno collaborato con le loro tecnologie.

Seguiranno gli interventi del Dott. Agr. Guido Olivieri, già responsabile del verde pubblico di Caserta, con il personale della Ditta Casertana Costruzioni S.r.L. che mette a disposizione la piattaforma aerea con gli operatori come negli anni scorsi, del Dott. Silvestro Acampora, responsabile delle alberature del Comune di Milano, del Dott. Giorgio Ascione, dei pubblici giardini di Napoli, dei soci SIA e della Dott.ssa Assunta Esposito dell’Università “Luigi Vanvitelli” di Caserta. Saranno anche presenti rappresentanti del Comune di Caserta.

Sotto l’egida della Società Italiana di Arboricoltura (SIA) e del suo Presidente Andrea Pellegatta, Don Valentino Picazio, Parroco di Casola, ha dichiarato: “Ringrazio tutti gli amici che hanno adottato, seguito e preso a cuore il nostro Tiglio, che è stato dichiarato uno dei primi dieci alberi monumentali in Italia.

Mi auguro di poter presentare a breve un volume nel quale si evincerà la storia del nostro Tiglio e nel quale raccogliere aneddoti, foto, poesie e tutti gli interventi che sono stati eseguiti in questi anni, per farli conoscere”.

(Fonte: DeaNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: