Napoli. Medaglie alla memoria di sette deportati consegnate ai familiari dal prefetto

Giovedì 27 gennaio 2022, presso la Prefettura

di Napoli, si è celebrata la consegna delle medaglie alla memoria ai familiari di sette cittadini napoletani che furono deportati e internati nei lager nazisti.

Questi i nomi dei cittadini che hanno ricevuto gli onori alla memoria: Raffaele Assante (Comune di Bacoli), Raffaele Gallo (Comune di Pollena Trocchia), Pasquale Miccio (Comune di Sorrento), Emiddio Gallo, Giuseppe Leone, Eduardo Nota e Alfonso Sinno (Comune di Napoli).

Hanno preso parte alla cerimonia oltre ai Sindaci dei Comuni di provenienza dei cittadini insigniti, i vertici delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, il Presidente della Federazione di Napoli dell’Associazione Combattenti e Reduci, l’Assessore alla Legalità della Regione Campania Mario Morcone e l’Ing. Roberto Modiano rappresentante della Comunità Ebraica di Napoli.

La commemorazione è iniziata con l’intervento del Prefetto di Napoli Claudio Palomba, il quale ha affermato: «Queste medaglie servono a tenere vivo il ricordo» precisando inoltre che, attraverso l’opera educativa delle famiglie e delle scuole, ogni giorno bisogna dire no all’odio, all’intolleranza, e che proprio negli ambienti scolastici sia sempre viva la testimonianza di chi ha vissuto questa drammatica esperienza di deportazione nei campi di concentramento.

Struggenti le considerazioni della signora Emma Nota nel ricordare il padre Eduardo: “Mio padre è stato prigioniero nei campi di concentramento in Germania per circa due anni e da quando è tornato i suoi occhi sono sempre stati tristi. Oggi lo vedo sorridere”.

(Fonte: Dea-News – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: