Caserta. Il movimento ‘Speranza’ definisce il sindaco ‘incapace’ e accusa: si rischia di perdere i fondi del PNRR

Sono anni che il Movimento Speranza per Caserta chiede l’approvazione del Piano Urbanistico Comunale, reso obbligatorio per i comuni dalla Legge Regionale n. 16 del 28 dicembre 2004 e che permetterebbe la riqualificazione, la programmazione di interventi e la valorizzazione del nostro territorio.

In questi giorni abbiamo inoltre appreso dalla Direzione generale regionale per il Governo del Territorio che i comuni come il nostro, cioè sprovvisti di P.U.C., non potranno accedere alle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Noi, anche in questa consiliatura, come movimento, faremo notare l’enorme disinteresse e sfrontatezza che vige nel nostro Comune è che accomuna le amministrazioni che si susseguono; tutto questo, ancora una volta, avrà le solite vittime, i cittadini che hanno creduto nelle promesse del Sindaco Marino. L’unica certezza che abbiamo sono le fantasie del suo programma elettorale.

L’emergenza P.U.C contiene anche l’emergenza dell’Area Macrico, nuovamente sotto i riflettori dopo il Te Deum del vescovo Pietro Lagnese occorre, come diciamo da anni, classificare la zona con il codice F2, evitando così lo sciacallaggio o le speculazioni edilizie che potrebbero compiersi. Noi come sempre saremo vigili del attenti per evitare che si compiano atti che favoriscano i soliti comitati d’affari; non permetteremo che Caserta possa perdere i fondi del PNRR né tantomeno che il Macrico diventi un cantiere aperto, e faremo ciò con un tutte le risorse in nostro possesso, nell’immediato, con un’ interrogazione che abbiamo depositato.

L’interrogazione è stata appoggiata da una petizione firmata da numerosi cittadini, come già successe l’anno scorso il 13/04/21, quando i nostri Consiglieri Francesco Apperti e Norma Naim presentarono una delibera che se votata, già allora, avrebbe permesso la classificazione F2 dell’Area, delibera appoggiata da più di 2500 cittadini.

Ora tocca al Sindaco, già una volta ha bocciato il Macrico F2 non edificabile -interviene in conclusione il Coordinatore di Speranza per Caserta, Danilo Giaquinto- non dimentico quando nel Consiglio Comunale del 13 aprile 2021 il Sindaco fece emendare la nostra delibera che, se votata in toto, avrebbe permesso già la destinazione urbanistica F2.

Ora cosa vuole fare? Vuole perdere il fondi del PNRR? Vuole gli appartamenti nel Macrico? Il Sindaco porti rispetto per chi lo ha votato, già deluso in questi primi mesi di lavoro: il nulla assoluto, come sempre d’altronde.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: