News salienti di lunedì 25 gennaio selezionate da ‘Cronache Agenzia Giornalistica’

L’infermiera di Piombino accusata di aver ucciso dieci pazienti, condannata all’ergastolo in primo grado, in appello è stata assolta!

PER ME O SONO PAZZI I PRIMI GIUDICI O QUESTI DELL’ASSOLUZIONE:CON LE STESSE PROVE SI PUO’ ESSERE ASSOLTI O CONDANNATI? UNA FARSA DI GIUSTIZIA? MEGLIO I COMPUTER COME MAGISTRATI?
Clamoroso: La Settimana Enigmistica nacque in una data palindroma: 23/1/32 [Baudino, Sta].

In prima pagina

• La prima votazione per eleggere il nuovo presidente della Repubblica si è chiusa con 672 schede bianche. È stata una giornata di incontri e trattative tra i leader dei partiti e il premier Draghi, ma ancora non è stata trovata alcuna intesa
• I venti di guerra in Ucraina sono sempre più forti: la Nato invia navi e caccia. Biden chiama i leader dell’Ue e mette in stato d’allerta 8.500 soldati
• Lufthansa e il gruppo Msc voglio comprare la quota di maggioranza di Ita Airways
• Ratzinger cambia versione sugli abusi di Monaco: prese parte a una riunione in cui si discusse di un prete pedofilo. «Un errore non in malafede», dice il Papa emerito
• In Italia ieri si sono registrati 352 morti di Covid. Il tasso di positività è al 15%. I ricoverati in terapia intensiva sono 1.685 (0), i vaccinati 47.364.059 (il 79,93% della popolazione)
• L’infermiera di Piombino accusata di aver ucciso dieci pazienti, condannata all’ergastolo in primo grado, in appello è stata assolta
• Nel campus di Heidelberg, in Germania, uno studente ha sparato con un fucile. Ha ucciso una ragazza e ha ferito altre tre persone, poi con lo stesso fucile s’è suicidato
• Julian Assange potrà fare appello alla Corte Suprema del Regno Unito contro la sentenza di estradizione negli Stati Uniti
• C’è stato un colpo di Stato in Burkina Faso: l’esercito ha destituito il presidente Roch Kaboré
• L’Infanta Cristina divorzia dal marito fedifrago Iñaki Urdangarin
• Sinner strapazza De Minaur e raggiunge Berrettini ai quarti di finale degli Australian Open
• Claudio Ranieri è stato licenziato dal Watford
• Per lo stage di tre giorni della Nazionale Mancini ha convocato Mario Balotelli e Joao Pedro
• È morto il faccendiere Flavio Carboni. Aveva 90 anni
• È morto anche Renato Cecchetto, attore e doppiatore. La sua era stata la voce italiana dell’orco Shrek. Aveva 70 anni

Titoli

Corriere della Sera: Colle, si tratta con tanti ostacoli
la Repubblica: Il gioco doppio di Salvini
La Stampa: Draghi apre le trattative sul Colle
Il Sole 24 Ore: Venti di guerra e Fed, Borse in caduta
Avvenire: Meglio tardi che mai
Il Messaggero: Colle, la trattativa è partita
Il Giornale: Draghi si sporca le mani
Leggo: Disonorevole scheda bianca
Qn: Decolla il dialogo. E si muove Draghi
Il Fatto: Monarchia o Repubblica
Libero: Governo cercasi
La Verità: Il Green Pass diventa eterno
Il Mattino: Colle, i partiti e Draghi trattano
il Quotidiano del Sud: Non si può bruciare Draghi a fuoco lento
il manifesto: Fuoco alle polveri
Domani: Adesso Draghi tratta sul Quirinale / L’alternativa

I baci Perugina furono inventati nel 1922 da Luisa Spagnoli, una delle più visionarie e geniali imprenditrici del nostro paese, nonché fondatrice della Perugina insieme a Giovanni Buitoni, suo compagno di vita e di lavoro. Lei ebbe l’idea di recuperare gli avanzi delle nocciole per farcire una pralina sormontata da una nocciola tostata e ricoperta da uno strato di cioccolato fondente, ma, fosse stato per lei, i cioccolatini si sarebbero chiamati «cazzotti». Fu Buitoni a proporre «baci». I dolcetti entrarono nell’immaginario nazionale con gli slogan recitati da Vittorio Gassman nel 1959 («Dovunque c’è amore, c’è un bacio Perugina») e da Frank Sinatra nel 1962 («Sulle note di una bella canzone, una nota di squisita dolcezza»). A fare il resto ci pensò l’art director dell’azienda, Federico Seneca, che, ispirato del celebre Bacio di Francesco Hayez, disegnò la coppia che si bacia sotto un manto di stelle. Poi Seneca pensò di avvolgere ogni cioccolatino con una velina, che contiene un messaggio d’amore. A fargli venire l’idea furono proprio i bigliettini di passione che Luisa e Giovanni si scambiavano in segreto, spesso nascondendoli in mezzo ai cioccolatini [Niola, Rep].

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: