Carabinieri: sempre disponibili e pronti a difenderci, in qualunque frangente

Il 13 gennaio 1894, a Carrara, un manipolo di pochi Carabinieri intervenne prontamente a seguito di una sommossa condotta da oltre 150 anarchici.

Cadde sull’Altare del Dovere il Carabiniere Carlo BORTOLINI, decorato con la Medaglia d’Argento al Valor Militare alla memoria.

Nell’immediato intervento di quella prima giornata di tumulti, ricordati poi come i “Moti della Lunigiana”, non risultarono morti tra i dimostranti, che poi vennero arrestati in circa 300, a seguito della successiva proclamazione dello stato d’assedio da parte del Governo.

In quell’immediato intervento si distinsero il Brigadiere Giuseppe CAMPI, il Vice Brigadiere Luigi MUGNANI, il Carabiniere Giuseppe FALCO e il Carabiniere Adriano FINI (tutti decorati in vita con Medaglia d’Argento al Valor Militare), nonché il Carabiniere Domenico PARRINI e il Carabiniere Gaetano DE LUCA (decorati in vita con Medaglia di Bronzo al Valor Militare).

Ciro Niglio.

SENZA MEMORIA NON C’È FUTURO

(Fonte: DeaNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: