‘Super green pass’ in vigore (almeno) fino a metà gennaio: ecco cosa cambia e per chi

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Da lunedì 6 dicembre fino al 15 gennaio sarà operativo il super green pass.

In pratica ci saranno due passaporti vaccinali: uno «base», per chi si è vaccinato, è guarito o è risultato negativo a un tampone; e uno «rafforzato», valido solo per chi si è vaccinato o è guarito.

Le regole:

• il green pass base sarà richiesto per mezzi pubblici, palestre, piscine, spogliatoi, alberghi, aerei;

• il green pass rafforzato sarà richiesto per cinema, teatri, feste e cerimonie pubbliche, stadi, palazzetti, discoteche;

• per bar e ristoranti al chiuso, il green pass rafforzato sarà necessario in zona bianca, gialla e arancione (in zona rossa bar e ristoranti rimangono chiusi per tutti)

• per bar e ristoranti all’aperto:

– in zona bianca, si può stare anche senza green pass;

– in zona gialla, senza green pass o con green pass base obbligo di massimo 4 persone al tavolo, nessun limite con il rafforzato;

– in zona arancione, senza green pass o con green pass base al tavolo solo asporto, nessun limite con il rafforzato;

– in zona rossa, bar e ristoranti rimangono chiusi per tutti.

• per gli spostamenti: in zona bianca e gialla, nessun limite; in zona arancione, si può uscire dal Comune solo con il rafforzato; in zona rossa, nessuno può uscire dal Comune.

• per i negozi: in zona bianca e gialla, sempre aperti; in zona arancione, le attività non essenziali sono accessibili solo con il rafforzato; in zona rossa rimangono aperti solo supermercati, alimentari, edicole, farmacie e tabaccherie.

Ieri il ministero alla Salute ha rilasciato su tutte le piattaforme la nuova versione della app “Verifica C19” che consente a chi deve controllare di distinguere tra il Super Green Pass e il certificato verde tradizionale [Bocci, Rep].

Ultime sulla variante Omicron

La variante Omicron era già presente a New York e negli Usa prima ancora di ricevere il suo nome. Lo rivela il New York Times, riferendo il caso di un analista sanitario di Minneapolis che, dal 19 al 21 novembre, ha partecipato con altre 53mila persone a una convention a Manhattan risultando positivo il 23 novembre: un giorno prima che gli scienziati venissero a conoscenza della nuova variante nell’Africa australe, cui l’Oms non aveva ancora dato un nome.

È stato individuato nel Nord Sardegna il primo caso di variante Delta plus del coronavirus. L’infettato, attualmente in quarantena, è rientrato all’aeroporto di Alghero dopo un viaggio in Sud Africa.

In Danimarca le autorità sanitarie hanno avvertito di un aumento «preoccupante» di casi di variante Omicron nel Paese: venerdì erano 18, ieri 183.

Il Senegal ha rilevato il primo caso di Omicron, diventando la terza nazione dell’Africa occidentale a registrare la nuova variante del coronavirus dopo Nigeria e Ghana.

Il coronavirus in Italia

Persone vaccinate: 45.778.213 (il 77,25% della popolazione)

In attesa di II dose: 1.600.058 (il 2,70% della popolazione)

III dose: 8.563.116 (il 14,45% della popolazione)

Dosi somministrate ieri: + 159.507

Considerando solo chi ha più di dodici anni, l’87,72% ha ricevuto la prima dose, l’84,76% è completamente vaccinato.

Attualmente positivi: 232.000

Deceduti: 134.195 (+43)

Dimessi/Guariti: 4.742.887 (+6.685)

Ricoverati: 6.333 (+173)

di cui in Terapia Intensiva: 736 (+4)

Tamponi: 122.335.117 (+525.108)

Totale casi: 5.109.082 (+15.021, +0,29%)

[YouTrend].

Il tasso di positività è salito al 2,9% dal 2,6% di sabato.

«IppocrateOrg, assoluto punto di riferimento dei no vax italiani, ha chiuso il servizio di accettazione dei pazienti Covid. La rete, composta da circa 200 medici volontari, si è vista costretta a sospendere l’assistenza per mancanza di terapeuti: più della metà degli aderenti, infatti, sono stati fermati dall’Ordine perché non vaccinati. E così ora per legge non possono più esercitare la professione, neppure attraverso la telemedicina» [Caccia, CdS].

Alla manifestazione dei no vax di sabato al Circo Massimo, a Roma, erano solo in 500.

Sabato, alla manifestazione organizzata a Trieste dal «Fronte del dissenso», erano in 250.

A Milano i manifestanti no vax si sono divisi in due piazze distinte: da una parte i «dialoganti», adunatisi all’Arco della Pace preavvisando la questura; dall’altra gli «irriducibili», in piazza Fontana. Il risultato in entrambi i casi è stato simile: affluenza bassissima.

Il coronavirus nel mondo

Da domani tutti i viaggiatori sopra i 12 anni diretti nel Regno Unito dovranno mostrare alla partenza un test anti Covid negativo effettuato entro le 48 ore precedenti.

«Il governo britannico indica che le nuove misure, definite “temporanee”, sono state prese per reagire a un aumento dei casi della mutazione emersa inizialmente in Sudafrica: domenica in Gran Bretagna ne sono stati segnalati 86, portando il totale a 246» [Franceschini, Rep].

A Bruxelles ci sono stati duri scontri tra polizia e dimostranti anti-restrizioni: 20 di loro sono stati arrestati.

Negli Stati Uniti i contagi sono tornati sopra i 100 mila al giorno e i decessi sopra i 1.000. Scrive il Washington Post che la media dell’ultima settimana è di 114.150 nuovi casi, con un incremento del 52,4%, e di 1257 morti (+42%).

Dieci casi di Covid sono stati rilevati tra gli oltre tremila passeggeri e lo staff di una nave da crociera norvegese partita lo scorso 28 novembre e diretta a New Orleans.

In Israele il Fattore R è tornato sotto l’1, fermandosi a 0,97. Il tasso di positività è allo 0.63%. Sette (e 27 quelle sospette) le infezioni dovute alla variante Omicron.

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: