Amministrative 2021. Antonio De Falco : ” Caserta come una bella donna troppe volte violentata”

Caserta. il prossimo 3e 4 ottobre  saremo chiamati a votare per il rinnovo del consiglio comunale .Un’ occasione per tutti , un dovere dal quale nessuno ,deve esimersi dal compiere.  Con queste parole Antonio De Falco, candidato alle prossime elezioni amministrative , inizia a parlare della prossima tornata elettorale.   Potremmo scegliere – continua- di dare continuità al Sindaco in carica o diversamente eleggerne uno nuovo ma soprattutto potremmo cambiare la squadra dei consiglieri comunali.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Caserta, mai come adesso ,ha bisogno di persone che la amano , che la rispettano ,e soprattutto che hanno il desiderio di riportarla in alto . Personalmente credo molto nella programmazione , tutto, secondo me,  va sempre preparato prima e niente deve essere frutto di improvvisazione. Al Sindaco Carlo Marino ho parlato chiaro ,le mie idee non le baratto per niente e per nessuno , al centro di ogni mia azione ci sarà la città e il benessere dei cittadini .

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Di seguito i punti salienti del mio programma elettorale che rappresenta il patto che voglio fare con i miei elettori.

  1. SERVIZI SOCIALI: Uno sportello permanente aperto  a disposizione delle famiglie più deboli e quelle con casi di persone diversamente abili . I nostri concittadini vanno aiutati anche con il supporto di figure professionali come i mediatori familiari , e  comunque mai discriminate . Un ufficio di Politiche Sociali serio deve avere assolutamente una panoramica chiara sulla città . Deve conoscere perfettamente il nome e il cognome di tutta quella gente che vive uno  stato di difficoltà economica e soprattutto deve conoscere ed intervenire per aiutare tutte quelle famiglie che ogni giorno soffrono in silenzio e dignitosamente uno stato indigente sotto l’ aspetto economico-lavorativo.
  2. TURISMO-LAVORO: Presenterò e porterò al vaglio del nuovo consiglio comunale un progetto che da anni ho conservato in un cassetto del mio ufficio. Dobbiamo assolutamente trasformare il turismo in opportunità di lavoro per tanti  oltre che di sviluppo economico per le attività commerciali locali. Caserta non deve e non può permettersi più di essere per i turisti un ” mordi e fuggi“. Dal mio progetto- ” La Reggia nel Mondo” -emerge chiaramente un punto imprescindibile : la Reggia Borbonica deve diventare, per chi decide di visitare la nostra città, un punto di partenza e non certamente ,come da anni è divenuta, un punto di arrivo.
  3.  COMMERCIO E VIABILITA’.  Urge aprire un dialogo costante con i commercianti che , a mio parere, restano l’ anima e il motore della città . Un confronto periodico con tutti loro può solo portare ricchezza e sviluppo . Potremmo prendere esempio dai commercianti di Via San Carlo i quali , subito dopo la pandemia, si sono organizzati sotto forma di comitato per avere una voce univoca e prepositiva. L’unione è un punto di forza e non di debolezza. Chi ha il coraggio di investire va aiutato e supportato nella burocrazia .
  4. LA CASERTANITA’. I casertani non devono più essere spettatori in una città che sembra dare sempre meno spazio ai talenti locali . Istauriamo da subito un festival nostrano capace di dare una possibilità agli artisti ,ai fotografi . ai giornalisti e tutti i talenti casertani di potersi esibire. Stesso discorso per alcune kermesse già in essere come il Settembre al Borgo che vede protagoniste da troppo tempo sempre le stesse persone. Per un casertano esibirsi nella propria città è diventato impossibile, abbattiamo questo muro e diamo piu’ spazio ai nostri artisti.
  5. SPORT. Bisogna assolutamente ricreare spazi di aggregazione per tutti i giovani della nostra città. Ripartiamo dal centro sportivo che questa amministrazione è riuscita a creare al Rione Vanvitelli e dalla famosa strada degli atleti . Facciamo in modo che tutto quello che è di proprietà comunale diventi affluibile  a tutti. LO SPORT è vita è aggregazione facciamo in modo che torni ad essere libero senza vincoli e soprattutto gratis.
  6. Digitalizzazione. Basta file inutili al comune. Digitalizziamo alcuni servizi e facciamo in modo che i certificati basilari possano essere richiesti e spediti via mail ai richiedenti. Eviteremo, cosi facendo,  quelle lunghissime file fuori la casa comunale ,spesso inutili e controproducenti.

#moltosipuoancorafare.

Quaranta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: