Castelvolturno. Ex consigliere comunale sotto processo si affida agli avvocati Crisileo

A giudizio per lesioni personali l’ex consigliere comunale di Castel Volturno Giuseppe Gravante, 61 anni.

A denuciarlo un giovane di Giugliano che nel processo dinanzi al Tribunale sammaritano -Giudice dottor Giovanni Mercone- si è costituito parte civile tramite l’avvocato Fabio Cavaliere del Foro di Napoli.

Giovedì 16 settembre si è tenuta una nuova udienza dibattimentale “fiume”, nel corso della quale è stata ascoltata la persona offesa e il maresciallo Salvatore Nardella, Comandante della Stazione Carabinieri di Castel Volturno, località Pinetamare, entrambi interrogati dal Pubblico Ministero e dai difensori del Gravante, avvocati Raffaele (nella foto) e Gaetano Crisileo.

I fatti, che risalgono all’agosto 2018, avvennero nel villaggio “Marina d’Ischitella” in una notte di metà agosto.

Nacque prima una lite per futili motivi e poi una colluttazione tra il giovane giuglianese, in vacanza ad Ischitella, e l’ex politico castellano, in seguito a degli schiamazzi notturni che quel giovane, insieme a un gruppetto di suoi amici, stava facendo intorno alle ore tre del mattino.

La colluttazione portò a uno scontro tra i due, prima fatto di spintoni e poi di lesioni reciproche, per cui entrambi furono costretti a ricorrere alle cure dei sanitari della clinica “Pinetagrande” di Castel Volturno.

Il giovane, all’epoca dei fatti minorenne, ha ricostruito l’aggressione subita, ammettendo, su domanda del difensore del Gravante, di essere stato lui a dare per primo uno schiaffo all’ex politico, il quale reagì in modo aggressivo e violento nei suoi confronti.

Il maresciallo Nardella, invece, ha ricostruito in modo articolato e puntuale i vari momenti delle indagini espletate e l’acquisizione di un video del sistema di video sorveglianza del Parco dove avvennero i fatti.

Nella prossima udienza è previsto l’interrogatorio di Gravante, che darà la propria versione dei fatti e che a sua volta denunciò il giovane di Giugliano; anche a suo carico, infatti, pende un procedimento penale , essendo stato anche lui denunciato per procurate lesioni.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: