Processo per l’omicidio di Serena Mollicone: formale protesta del pool difensivo

Giornalismo spazzatura: le notizie inventate che tentano di influenzare  la Corte di Assise.

Polemiche a margine del “giallo di Arce”: all’inizio dell’udienza di venerdì 10 settembre, la difesa degli imputati ha presentato tramite l’avvocato Piergiorgio Di Giuseppe formale protesta al dottor Capurso, Presidente della Corte d’Assise di Cassino, dove si sta svolgendo il processo per l’omicidio di Serena Mollicone.

Protesta nei confronti della giornalista Angela Nicoletti di Frosinone Today, perché la stessa, il giorno 16 luglio 2021, durante l’udienza del processo, ha propalato la seguente notizia “Processo Mollicone, il fidanzato in aula: ‘Serena voleva denunciare il figlio di Mottola… Prima o poi lo denuncio’”.

La notizia sarebbe falsa perché Michele Fioretti, a precisa domanda del PM, ha dichiarato che MAI la sua fidanzata, Serena Mollicone, gli ha confidato di avere l’intenzione di denunciare Marco Mottola.

Notizia ripresa da altri mezzi d’informazione e questo è gravissimo perché l’opinione pubblica è stata ammorbata dalla “falsa notizia”, altresì “falso emblema di un falso contesto” situazionale e di movente omicidiario.

La notizia è ritenuta pretestuosa perché insinua e supporta a mo’ di falso riscontro l’apodittico e vacuo impianto accusatorio che Serena Mollicone la mattina della sua scomparsa si sarebbe recata in Caserma CC di Arce per denunciare Marco Mottola.

La gravità del comportamento della giornalista, oltre la falsità della notizia pubblicata, è aggravata dal fatto che è partita dal sacro luogo dell’Aula di udienza, così offendendo la Giustizia, la Corte d’Assise, lo stesso Presidente che ha permesso in aula la presenza dei giornalisti, la deontologia giornalistica, la correttezza dell’informazione e i diritti della famiglia Mottola.

Chiediamo alla suddetta giornalista e all’editore di rettificare la notizia di cui sopra, specificando a chiare lettere che Fioretti Michele mai ha riferito che Serena Mollicone volesse denunciare Marco Mottola.

Chiediamo che a tale rettifica sia dato ampio spazio sulla testata, almeno il medesimo riservato alla notizia” falsa”, e che il relativo comunicato sia trasmesso, a cura dell’editore, anche alle altre testate giornalistiche che hanno rilanciato la “falsa” notizia.

In difetto ci vedremo costretti a ricorrere all’autorità giudiziaria competente e all’ordine dei giornalisti

(Avv. Francesco Germani, Piergiorgio Di Giuseppe, Mauro Marsella, Enrico Meta, Cinzia Mancini – Comunicato Stampa a cura di Carmelo Lavorino – “Benterpress”: Agenzia fotografica – L’articolo Giornalismo spazzatura: le notizie inventate che tentano di influenzare  la Corte di Assise proviene da Cronache Agenzia Giornalistica. – Nella foto in alto Il direttore di “Cronache”, Ferdinando Terlizzi, inviato a Cassino, con l’avvocato Francesco Germani del collegio difensivo dei Mottola – Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: