Quattro chiacchiere al Forum ‘sul quel ramo del Lago di Como’

Due indici e brevi indicazioni di Vincenzo Gisondi.

L’evento internazionale che ogni anno dal 1975 si tiene a Cernobbio sul Lago di Como, Il Forum Ambrosetti – The European House e terminato il 5 settembre scorso, ha coinvolto politici, imprenditori ed accademici che hanno affrontato i maggiori e più attuali temi economici e politici tra i quali la digitalizzazione e la sostenibilità della Ripresa post Covid-19; come pure la Governance Europea della Transizione Energetica e Digitale e quello della Rigenerazione urbana. Senza trascurare l’Empowerment femminile, vero Manifesto sulla parità di genere. Impossibile approfondirli tutti.

Ci soffermiamo qui su due indicatori, uno fatto in casa, l’Ambrosetti Club Economic Indicator ed il più ampio GAI 2021 (Global Attractiveness Indicator), termometro dell’attrattività economica di un paese.

Il primo, elaborato dall’Ente organizzatore del Forum (primo think-thank privato italiano e quarto d’Europa), misura il sentiment delle imprese nostrane e ci fa essere ottimisti sulle prospettive future del Paese. È costruito rilevando quattro dimensioni: la situazione attuale e prospettica del business delle imprese; l’occupazione e le prospettive degli investimenti ‘a sei mesi’. Coinvolge la business community di oltre 350 Amministratori Delegati e vertici delle principali società italiane e multinazionali operanti nel in Italia; in una scala che va da -100 a +100 (dal massimo pessimismo al massimo ottimismo).

La valenza attrattiva verso il sistema-Paese che emerge dall’indice ne vuole evidenziare la sua triplice dimensione: statica, cioè, relativa al suo posizionamento attuale (IP; Indice di Posizionamento misura la sua posizione attrattiva rispetto agli altri); dinamica, in riferimento alla sua tendenza di breve periodo (ID; Indice di Dinamicità: misura quanto è variata l’attrattività del paese) e prospettica, per ipotizzare le possibili future evoluzioni (IS; Indice di Sostenibilità: misura la sostenibilità del posizionamento).

Ebbene, considerando la proiezione a sei mesi, la valutazione attuale del business rilevata dall’Indicator è pari a 70,6 (settembre 2021), il livello più alto mai raggiunto dal 2014 anno della sua nascita, con un balzo sorprendente rispetto al -21 del settembre scorso!

Quali considerazioni. Sottolineando che l’indice misura aspettative e sentiment esso dipende in maniera considerevole dalla situazione congiunturale. Non siamo, cioè, nel migliore dei mondi possibili, ma la congiuntura si è rivelata migliore delle previsioni il che ci consente di guardare con fiducia ed ottimismo al percorso di crescita sostenuta che abbiamo davanti. Inoltre, il recente arrivo del prefinanziamento di Next Generation EU costituisce il miglior viatico per l’attuazione del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

Abbiamo le armi ed il coraggio per uscire da questa crisi più forti di prima. Lo dimostrano le recenti vittorie agli Europei di Calcio e Volley e i risultati ottenuti ai Giochi Olimpici e Paraolimpici dove ‘il gioco di squadra’ ha avuto la meglio sulla forza dei singoli. È il momento di tradurre questi risultati sportivi in crescita economica.

Il GAI – Global Attractiveness Index è, invece, un indice-Paese che ne misura l’attrattività e la sostenibilità per i decision-makers italiani ed internazionali fornendo indicazioni affidabili a supporto di scelte collegate alla crescita e all’ottimizzazione dell’ambiente pro-business.

Il panel dei soggetti impegnati è più ampio del precedente coinvolgendo oltre 1 milione di data point raccolti (sono stati ascoltati i pareri di 10.000 CEO e investitori) per definire policy e strumenti di ripartenza visto che gli ultimi eventi economici e sociali, il mutato quadro geopolitico internazionale ed una pandemia globale hanno riportato al centro dell’attenzione il tema della sicurezza sanitaria quale precondizione della competitività. Si vogliono così premiare le migliori strategie collegate all’immagine-Paese, nonché i più efficaci strumenti di policy per accelerare la crescita e stimolare gli investimenti. Il termometro GAI esprime un giudizio-valore numerico sul riposizionamento dell’Italia e degli altri paesi nel ranking internazionale. La sua importanza si evidenzia ancor più in un periodo in cui la Banca Mondiale ed il World Economic Forum hanno sospeso la pubblicazione dei loro rispettivi indici.

Il Forum è stata l’occasione per presentare in anteprima il GAI 2021 all’interno dello ‘Scenario di oggi e di domani per le strategie competitive’. Sono stati mappati 148 paesi rappresentativi del 95% della popolazione mondiale e del 99% del PIL del pianeta.

All’interno di un contesto così ampio si evidenzia un incremento dell’attrattività dell’area America del Nord (cresciuta dal 13 al 20%) e asiatica, passata dal 3 al 12% con l’Europa complessivamente scesa al 7% e l’Italia che si posiziona al 20° posto penalizzata dal trend europeo discendente. Sud America e Africa sono molto indietro.

Brevi considerazioni. Da qui l’importanza strategica del Piano Next Generation EU ambizioso strumento di politica industriale, anziché piano di solidarietà anche per rilanciare la partnership pubblico privato negli investimenti e che finanzia l’Italia per € 191 miliardi sui 235 miliardi di Euro facenti parte del PNRR italiano per trasformare radicalmente l’architettura economica europea.

Occorre accelerare gli investimenti in innovazione, istruzione, ambiente e transizione energetica. La partecipazione femminile al lavoro e la globalizzazione sono le sfide comuni che richiedono cooperazione internazionale. La pandemia ha insegnato che non ci si salva da soli, ma coesi nella comunità nel suo senso civico e nella sua cultura. Occorre fare bene e in fretta! Perché comunità forti, solidali, inclusive e responsabili sono maggiormente attrattive.

(Dott. Vincenzo Gisondi, Consulente Finanziario iscritto all’OCF – EFA – European Financial Advisor  -Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: