Sessa Aurunca. Frodi ‘carosello’ per circa due miliardi di euro contestate a un imprenditore 46enne

Prego attendere ♥ Please whait

Attraverso numerose società “cartiere” dislocate in giro per l’Italia avrebbe acquistato prodotti informatici da una società francese senza pagare l’Iva, riuscendo così a frodare il fisco per quasi due milioni di euro.

È questa l’accusa contestata a un imprenditore di 46 anni, P. G., titolare di due aziende operanti nel settore del commercio online, cui la Guardia di Finanza ha sequestrato, su ordine del Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, beni per due milioni di euro; le fatture false emesse sono pari a nove milioni di euro.

Secondo la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e i finanzieri di Sessa Aurunca, l’imprenditore avrebbe sfruttato il sistema del “Dropshipping”, consistente in una triangolazione in cui intervengono un fornitore (dropshipper), il rivenditore e il cliente finale:

il 46enne operatore economico – attraverso un sito di e-commerce ora oscurato – avrebbe interposto tra il fornitore francese e la sua azienda le società cartiere, attive dunque solo sulla carta, che acquistavano i prodotti per poi rivenderle alle due aziende dell’indagato, che a sua volta li reimmetteva sul mercato a prezzi molto concorrenziali.

In tal modo il 46enne avrebbe acquisito un credito di imposta usato per abbattere il carico fiscale di Iva.

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: