Caserta. IMU: ‘Cornuti e mazziati’ i contribuenti, costretti a pagare anche l’aggio a una ditta esterna?!

Nuova “mazzata” -peraltro errata, ovvero indebita- da parte di PubliServizi, 

per il pagamento dell’IMU: a quanto denuncia il sindacato CISAS che, attraverso il suo dirigente regionale Mario De Florio (nella foto qui accanto), stigmatizza l’illegittimità della pretesa, invocando, per conseguenza, adeguati chiarimenti dai preposti comunali:

In questi giorni, con scadenza di pagamento 16 giugno 2021 (sic! 16 giugno), fissata da Publiservizi, stanno pervenendo ai cittadini di Caserta le richieste di pagamento prima rata IMU per l’anno 2021.

Strano è che il Comune si sia rivolto -ancora una volta- ad una società privata, abilitata solo alla riscossione di multe, e non al personale comunale, unico abilitato a tale compito, non trasferibile a privati, come ancora una volta è avvenuto, anche a danno della chiarezza.

Non solo i cittadini si son lamentati della procedura e per tanti errori presenti nelle richieste di pagamento, tutti a loro danno, ma a lamentarsi sono stati anche i dipendenti comunali, mortificati perché svuotati -ancora una volta- del proprio ruolo, come segnalato allo Sportello del Cittadino-Cisas.

Parecchi utenti, esperti in materia, hanno notato errori grossolani a loro danno.

Alcuni cittadini non dovevano pagare nulla, altri solo una parte del totale richiesto loro da Publiservizi.

A lamentarsi anche alcuni consiglieri comunali, che non ritengono giustificata tale impropria procedura, tra l’altro mai discussa né decisa in Consiglio Comunale.

La Segreteria della Cisas di Caserta, a questo punto, ritiene necessario e urgente un chiarimento da parte dell’Amministrazione Comunale e degli Assessori competenti.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati