Caiazzo. Archivio storico diocesano: gran festa per la riapertura venerdì 11 giugno

Archivio storico diocesano: gran festa per la riapertura

venerdì 11 giugno: appuntamento alle ore 18,30 nella piazza antistante il duomo.

L’iniziativa, coincidente alla chiusura della “Settimana nazionale degli Archivi”, prevede una visita guidata straordinaria, suppletiva, alla mostra “Hoc Instrumentum scripsi ego”, contenente oltre mille pergamene restituite nel 2017 all’archivio diocesano caiatino dall’Archivio di Stato di Napoli, ove intanto erano state custodite.

Occasione propizia per visitare, sempre con l’ausilio di apposite guide, anche il contiguo ed appena ristrutturato duomo, intanto elevato al titolo di Basilica-Concattedrale dedicata alla Vergine Assunta ed al parimente venerato patrono santo Stefano Menecillo.

In particolare saranno illustrati i lavori che, sotto la sapiente guida dell’architetto casertano Giovanni Palumbo, coadiuvato anche dal collega caiatino Massimiliano Pepe, hanno previsto fra l’altro una diversa allocazione della mensa eucaristica, nel rispetto delle direttive vaticane, della tela dell’Annunciazione e di una lunetta lignea rappresentante la Pietà fra i Santi Stefano Menicillo e Ferdinando d’Aragona, entrambi vescovi della millenaria diocesi, rispettivamente risalenti al diciottesimo e al sedicesimo secolo.

La mostra delle pergamene -come ricorda il sito web diocesano “Clarus”- è una parziale esposizione storica sul notariato caiatino della seconda metà del XIII secolo rinvenuto attraverso lo studio dell’antico archivio diocesano ma include eccezionalmente alcuni documenti di richiamo devozionale come la Pergamena di Santo Stefano dell’anno 1007 e due documenti del conte di Alife, Rainulfo (autore della traslazione del corpo di San Sisto da Roma ad Alife, divenendone poi il Santo patrono della Città e della Diocesi di Alife-Caiazzo), corrispondenti a due donazioni, la prima al vescovo di Caiazzo, Orso (1117), la seconda ad un privato (1129).

Le pergamene notarili oggetto di esposizione sono tra le carte che testimoniano nel periodo cronologico in esame la vivacità politica e culturale di Caiazzo di quel tempo attraverso gli atti documentari di ben quattordici notai pubblici regolarmente operanti. La novità della mostra è nella complementarietà del metodo espositivo che integra multimedialità e tradizione in un viaggio complesso nella storia, nelle abitudini, nelle tradizioni del borgo caiatino del 1200.

Parte integrante della serata – come previsto dalla iniziativa nazionale: mix di carte e arte – sarà la musica medievale che accompagnerà sia la visita alle pergamene e concluderà la serata, grazie agli strumenti di Antonino Cestaro, Biagio Franco e alla voce di Amalia Zoccolillo.

Per garantire omogenei e non affollati gruppi di partecipanti è obbligatoria la prenotazione tramite app (Android o IOS), dal sito web della Biblioteca diocesana S. Tommaso d’Aquino (www.bibliodac.it) o anche telefonicamente (0823 912707 -interno 3-) dalle ore 17 alle 19.

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati