Marcianise. Denunciò i fornitori edili ‘per camorra’: costruttore indagato per inquinamento

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Sequestro il complesso Antichi Funari a Marcianise.

Il titolare dell’impresa di costruzione Mario Raucci paladino della legalità (fece condannare per estorsione due fornitori di calcestruzzo vicini al clan Belforte) si trova indagato per violazioni urbanistiche e inquintamento da amianto

Fece condannare per estorsione i suoi fornitori di calcestruzzo denunciando il pizzo chiesto dai due estorsori ma si ritrova indagato per violazioni urbanistiche e oggi per inquinamento ambientale per aver tentato di sotterrare diverse quantità di pericoloso amianto.

Si tratta del costruttore Mario Raucci, classe 1960 titolare della ditta esecutrice dei lavori di un prestigioso complesso di appartamenti di lusso in corso di costruzione a Marcianise. Secondo gli inquirenti (che sono in possesso anche di materiale fotografico comprovante l’inquinamento ambientale) ci sarebbe dell’amianto interrato nelle fondamenta dell’immobile.

E’ l’ipotesi che ha fatto scattare il sequestro degli immobili da parte della Polizia di Stato su ordine della Procura di Santa Maria Capua Vetere. La presenza del materiale avrebbe anche compromesso dal punto di vista ambientale l’area circostante.

Le indagini sono partite da presunti abusi edilizi che già avevano portato, nel 2019, ad un primo sequestro del complesso – denominato Antichi Funari” – realizzato da Raucci indagato assieme ad altre persone.

Dopo il primo sequestro da parte della Polizia Municipale, da cui erano già emersi sospetti che nelle fondamenta potessero essere stati interrati materiali inquinanti, la Procura e la Squadra Mobile della Questura di Caserta hanno realizzato altri importanti accertamenti tecnici, tra cui carotaggi e analisi con il georadar, che hanno confermato la presenza di amianto ed eternit nelle fondamenta, con gravi ripercussioni sull’ambiente.

Nel corso delle perquisizioni, i poliziotti hanno acquisito la documentazione e sequestrato un altro terreno di proprietà del costruttore in cui erano stati ammassati illecitamente rifiuti speciali, soprattutto materiale di risulta dell’attività edile. Il brand Antichi Funari fa capo alla società Italy Prestige Building con sede in via vico a Caserta (con tre soci).

Il costruttore Raucci paladino della legalità, denunciò i fornitori di calcestruzzo della Co.Cem e li fece condannare per estorsione in quanto ritenuti vicino al clan Belforte: si tratta di Pontillo e Minutolo attualmente in espiazione di pena.

(Fonte: CasertaSette – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: