MASSIMO VECCHIONE:” RIPRENDIAMOCI LA VITA CON  “Un’Estate da  BelvedeRe”

In allestimento il programma della Quinta Edizione di

 “Un’Estate da  BelvedeRe”

13:30 (2 ore fa)

Giovanni Allevi, Arturo Brachetti, I neri per caso, Paolo Logli con

Claudia Campagnola, Marco Morandi, Biagio Izzo, Francesco

Paolantoni e Stefano De Martino.

 Giovanni Allevi, Arturo Brachetti, I neri per caso, Paolo Logli con Claudia Campagnola e Marco Morandi, fino al trio Biagio Izzo, Francesco Paolantoni e Stefano De Martino. Sono solo alcuni dei nomi che compongono il cartellone di eventi in costruzione per la quinta edizione di «Un’Estate da BelvedeRe».

LA NORMALITÀ

Artisti rinomati a livello nazionale e internazionale, infatti, sono pronti a calcare il palco del Belvedere di San Leucio per inaugurare la prima vera stagione di ripartenza casertana del mondo dello spettacolo dall’ondata del Covid19 che ha colpito il mondo intero. Si inizierà dai primi di luglio e si proseguirà con eventi fino al mese di settembre, per quella che si preannuncia una edizione ricca di grande musica e grande comicità. C’è voglia di normalità, voglia di tornare ad assaporare quella libertà che tanto è mancata a causa delle doverose restrizioni emanate per contrastare l’avanzata della pandemia da Coronavirus in città. Grazie anche alla fruttifera campagna vaccinale condotta nella provincia di Caserta, si può ripartire anche con il settore dello spettacolo, senza dubbio tra i settori che più ha sofferto le disposizioni di sicurezza nazionali.

IL RILANCIO

«Ho voluto a tutti i costi ripartire ha chiarito Massimo Vecchione, direttore artistico di Un’Estate da Belvedere perché ritengo che oggi più che mai sia necessario dare nuova linfa, nuovo impulso al mondo dello spettacolo. Grazie anche all’impegno concreto degli artisti e delle loro produzioni, siamo riusciti a programmare una kermesse di alto livello artistico. La priorità per noi è di fare rete con il territorio e di lavorare tutti per la ripartenza. È anche per questo che ho deciso di non programmare eventi nel fine settimana, perché voglio che le persone escano di casa e spendano nei locali delle città. Abbiamo tutti bisogno di ripartire ed era giusto ha concluso che anche noi dessimo un forte segnale agli imprenditori casertani, evitando di programmare serata che avrebbero potuto compromettere i loro incassi». La quinta edizione del festival sarà così l’occasione per incoraggiare il comparto turistico e promuovere l’opportunità tra i cittadini di tornare ad assistere ai grandi eventi dal vivo. Tutto, ovviamente, nel rispetto della sicurezza e delle disposizioni che di volta in volta saranno varate per consentire gli eventi aperti al pubblico.

L’ORGANIZZAZIONE

Quella di Un’estate da BelvedeRe è una iniziativa privata che vede la direzione artistica di Massimo Vecchione  che ha ottenuto il patrocinio morale e gratuito anche dal Comune di Caserta. Non mancheranno ulteriori conferme di altri artisti di rilievo nazionale e internazionale che saranno presentati non appena sarà completato definitivamente il cartellone dell’evento. Una kermesse, quella a San Leucio, che di fatto inaugura la stagione di grandi eventi dell’estate casertana del 2021 e che si propone evidentemente quale banco di prova per la ripartenza di tutto il settore e dell’indotto che quotidianamente lavora con i grandi eventi. Quello del mondo dello spettacolo, inteso come teatri, cinema, sale da concerto e live club, è sostanzialmente fermo dall’inizio della pandemia, ad eccezione di una breve parentesi dell’estate 2020. Dal 26 aprile, però, con il nuovo Dpcm varato dal governo Draghi, è di nuovo possibile in zona gialla organizzare spettacoli in presenza di pubblico nel rispetto di precise condizioni.

FONTE: IL MATTINO PAGINE DI CASERTA DELL’8 MAGGIO 21



(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)