L’ATALANTA BATTE LA JUVENTUS

I padroni di casa tornano all’antico con la difesa a tre coprendosi maggiormente lasciando in panchina Malinovskyi e preferendogli Maehle, in attacco la coppia dei colombiani Muriel-Zapata con Pessina alle loro spalle. Nella Juventus oltre a Ronaldo Pirlo è costretto a rinunciare anche a Danilo per un problema al piede occorso nelle ultime ore. In difesa gioca Alex Sandro sulla corsia mancina, in attacco spazio a Morata e Dybala.

Partita dai ritmi frenetici sin dalle primissime battute di gioco. La prima azione pericolosa è della Juventus con Dybala  che scatta sul filo del fuorigioco lanciato in profondità da Cuadrado e costringendo Gollini ad uscire fuori dall’area per evitare guai peggiori. La partita continua su ritmi elevati, ma per avere un’altra occasione da gol importante bisogna arrivare al 24′ con Pessina che riesce a ritagliarsi un po’ di spazio per calciare verso la porta bianconera, la sfera viene però deviata da de Ligt e si perde di pochissimo sul fondo. Al 31′ Maehle perde un pallone sanguinoso all’interno della propria area, la sfera termina tra i piedi di Morata che prova un tocco sotto che si rivela troppo debole ed impreciso. Al 44′ è ancora la Juventus ad attaccare l’area di rigore avversaria: Cuadrado cerca con un passaggio rasoterra Chiesa, il tiro a botta sicura dell’ex Fiorentina viene contrastato da Maehle.

Un’altra battuta d’arresto allarmante per Andrea Pirlo, che da qui a fine stagione si gioca il futuro; la qualificazione alla prossima  Champions rimane l’obiettivo minimo ma potrebbe anche non bastare per la riconferma. Nel primo tempo partita gagliarda tra due squadre che provano a vincere e concedono pochissimo, la Juve sfiora il vantaggio con Morata, l’Atalanta con Pessina, gara intensa ma con poche occasioni da entrambe le parti.

Nella ripresa la Juve crolla dal punto di vista fisico, i cambi dalla panchina non fanno la differenza e l’Atalanta prende campo e fiducia. Alzando il baricentro fino a costruirsi il gol, sfiorato da Zapata e Malinovskyi su punizione, poi arrivato nel finale, proprio con un tiro di Malinovskyi deviato da Alex Sandro.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Maehle (72′ Malinovskyi), De Roon, Freuler, Gosens; Pessina (46′ Pasalic); Muriel (68′ Ilicic), Zapata. All. Gasperini

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; McKennie (77′ Arthur), Bentancur, Rabiot, Chiesa (58′ Danilo); Morata, Dybala (68′ Kulusevski). All. Pirlo

Ammoniti: Bonucci (J) per proteste dalla panchina, Gosens (A), Malinovskyi (A), Djimsiti (A), Cuadrado (J)

GOL- 87′ Malinovskyi

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati