Caiazzo. ‘Espulso’ dal Consiglio comunale il Colonnello Ruggieri, che ricorre al TAR: e Pantalone paga

Non è stato un bello spettacolo, certo non consone al nome che porta il teatro

Iovinelli ove venerdì santo è andata in scena l’espulsione dal Consiglio comunale, tenuto appunto su tale proscenio, del capogruppo di minoranza colonnello Michele Ruggieri.

Seduta monotematica, cioè convocata espressamente per portare a termine, proprio nella giornata di passione per antonomasia, tale missione (tanto paga Pantalone) e conclusa senza neanche uno straccio di pensiero di pace, legato alla ricorrenza e alla Pasqua incombente, ma anzi fra l’astio rilevato dal cronista, forse perché malcelato da qualche protagonista dei molteplici interventi, volti, da parte del gruppo di maggioranza, ad esplicitare le ragioni dell’espulsione, proposta e infine votata; 

dalla controparte a ribadire i motivi, sanciti da più sentenze, per i quali l’espulsione sarebbe immotivata, e dalla terza parte, cioè dall’altro consigliere di minoranza, Amedeo Insero, ad avallare e probabilmente allinearsi anche con il voto per l’espulsione.

Condizionale d’obbligo in quanto fra le schede scrutinate (ma non distrutte) dopo la votazione segreta, una era bianca -preziosa per rappresentare un potenziale alibi per chiunque- mentre tre sono stati i voti contrari alla espulsione (quanti sono i consiglieri di minoranza) e nove quelli favorevoli, ragion per cui si può immaginare che il sindaco (il quale ha dichiarato e ribadito il proprio rammarico qualora la (sua) maggioranza l’avesse privato di sì gradita compagnia), Insero o qualunque altro consigliere abbia deciso di non infierire, ovvero che, molto eticamente, lo stesso colonnello Ruggieri abbia ritenuto di astenersi.

Motivo del contendere, per chi non conoscesse gli antefatti, l’assenza dal Consiglio comunale per tre sedute consecutive del capogruppo Ruggieri, ritenuta ingiustificata dalla maggioranza ma inevitabile, a causa di riservati motivi professionali, per l’alto graduato della Benemerita, come peraltro risulterebbe attestato dalla precedente segretaria con l’acronimo “AG” appuntato accanto al nome del Colonnello, ma non riconosciuto per “Assenza Giustificata” dalla nuova verbalizzante: potrebbe stare anche per “Autorità Giudiziaria” (considerato il seguito?!) o, magari, quale mero scarabocchio sul brogliaccio delle presenze.

Se l’onta dell’espulsione (proposta) non è inusitata per il civico consesso caiatino, come sottolineato dal sindaco, è difficile immaginare che in passato il suo epilogo possa essere stato programmato proprio per un venerdì Santo o qualunque altro giorno di Pace per antonomasia.

Inusitata è stata probabilmente anche la proposta d’immediata esecuzione per siffatto disposto, a quanto inteso, accennato dalla presidente Ida Sorbo ma saggiamente (e prontamente) bloccata dalla segretaria.

Se mai a qualcuno fosse sfuggito, ricordiamo che la voluta espulsione determinerebbe il ritorno -e la conseguente “opera”- in zona del Colonnello, trasferito nel Lazio, per inopportunità, proprio in seguito alla sua elezione in Consiglio  comunale.

In tutti i casi, se pure, come trapelato durante l’assise, martedì 6 dovesse tenersi una nuova seduta per la surroga dell’espulso, difficilmente di epilogo potrà trattarsi, essendo stato già preannunciato il ricorso al TAR, e se necessario al Consiglio di Stato, da parte del Colonnello (che ha anche depositato delle sentenze ad hoc), come la “resistenza” della controparte nei preannunciati giudizi.

Ancora una volta, quindi ci tocca mutuare, per concludere, la famosa frase del grande Totò: “e io pago”!

A (s)proposito: auguri per l’imminente ricorrenza pasquale a quanti nell’occasione non hanno ritenuto di scambiarseli ed, ovviamente, a tutti i cortesi lettori e rispettivi nuclei familiari…

Cliccare sulle foto per scaricare le citate sentenze

(Gianni Gosta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

 

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati