Calcio. Serie A, ‘San Siro espugnato da San Gennaro’: il Napoli sbanca la Milano rossonera ma…

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

…Con un tecnico diverso, molto probabilmente,a questo punto della stagione la squadra di De Laurentiis se la starebbe giocando alla pari con l’Inter di Antonio Conte: peccato.

Il calcio è strano: domenica a San Siro, l’unica volta che sembrava davvero rigore a favore dei rossoneri, dopo averne regalati 23 al Milan in questa stagione, non glielo hanno concesso, nonostante Mazzoleni (che pure ci ha provato, oramai è diventata una sorta di missione per lui castigare il Napoli), ma sarebbe stata una rapina dare quella penalty.

Per fortuna l’arbitro Pasqua ha voluto tenere fede a ciò che i suoi occhi e le sue sensazioni di direttore di gara gli hanno trasmesso durante l’azione in diretta e ha ritenuto quindi di non concedere la massima punizione, buon per gli azzurri.

Vittoria meritata, nonostante Gattuso, nonostante Mario Rui e nonostante Bakayoko che anche stavolta ce l’ha messa tutta per mandare la sua squadra all’inferno, causando discussioni per quell’inutile entrata da dietro che poteva causare il rigore del pareggio, e che avrebbe rovinato una partita quasi perfetta; con una gara messa in atto dal resto della comitiva partenopea, Insigne su tutti, e sono due partite di seguito che il capitano ha inanellato giocando magnificamente, da leader, da vero condottiero.

Il Napoli si riscatta e riscatta con questa gara anche coloro i quali non riuscivano a spiegarsi come il Milan fosse nella posizione di classifica che invece doveva essere di diritto degli azzurri.

Pare evidente che la squadra di De Laurentiis, con un tecnico diverso, a questo punto della stagione, se la starebbe giocando alla pari con l’Inter di Antonio Conte. Peccato.

Proprio sull’allenatore voglio spendere qualche parola ancora, soprattutto per l’atteggiamento di una parte di tifosi, quelli di cuore che certo, non essendo dei veri competenti, danno sempre l’idea di essere come la madre di Luciano De Crescenzo, raccontata splendidamente nel suo libro “Vita di Luciano De Crescenzo scritta da lui medesimo”, dove riporta un episodio riguardante sua madre, che guardando la televisione, dove si trasmetteva per la prima volta il secondo canale mandando in onda uno “special” di una cantante di colore, e la signora, lamentandosi con il figlio, diceva grosso modo che era inconcepibile trasmettere su una televisione italiana canzoni incomprensibili perlopiù e tra l’altro cantate da una donna di colore, brutta per giunta.

Proprio in quell’istante, però, racconta De Crescenzo, chiamarono dalla RAI per un sondaggio, per chiedere alla signora sua madre cosa stesse vedendo e se fosse di suo gradimento; la signora rispose : “Si è una bella cosa, complimenti”.

Al che suo figlio, basito, le chiese spiegazioni di quel commento e lei amabilmente rispose: “Lucià chella, a nera, già è brutta, po’ canta accussì malmente, figurammece chella a cacciano e po’ comme campa?”.

Ecco, i tifosi del Napoli, almeno la parte meno erudita sul gioco del calcio, quella che ragiona di pancia, ieri si è rivelata tipo la signora madre di De Crescenzo, dimenticandosi tutti gli errori, gli strafalcioni che ha compiuto Gattuso in questa stagione, per tornare a esaltarne qualità ancora a me sconosciute, anzi mi lascia perplesso l’ennesimo errore di sostituzioni, anche stavolta, mandando in campo, ancora colui che è causa di quasi tutti i mali del centrocampo azzurro e che stava causando l’ennesimo patatrac, quasi come per dare l’impressione di non volerla vincere: una cosa inaudita.

Con questo allenatore si è buttata via una stagione, un vero, enorme peccato.

Non si posso chiudere gli occhi per una vittoria, anche se importantissima come quella contro i rossoneri, non si fa il bene della squadra che si ama così, anzi proprio in questi casi si deve dire quello che non è andato bene in questa stagione, errori tattici, sostituzioni errate e fuori luogo, infortuni a raffica, acquisti richiesti rivelatisi dei bidoni, schemi non adatti ai calciatori a disposizione, dichiarazioni stupide a mezzo stampa, si è data l’idea di mettercela tutta per fallire.

Non si può, per una buona vittoria dopo 12 tragiche sconfitte, dare un colpo di spugna e far finta di nulla, a nostro parere.

Il Napoli merita di più e di meglio molto di meglio.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: