Napoli. Elezioni comunali: presidente delle guardie giurate proposto quale sindaco

Lunga missiva-dichiarazione di intenti del presidente di una coop. di “vigilantes”che si candida quale sindaco di Napoli:

Ai compagni di partito, di battaglie e di vita, agli amici di sempre, a tutti coloro con cui ho avuto il piacere e l’onore di condividere tratti di strada, a tutti coloro che sognano una Napoli più bella, a tutti i “costruttori di futuro” che spero d’incontrare nel mio cammino.

Qualche giorno fa sono stato invitato a una convention politica, composta da liste civiche di Movimenti d’Iniziativa Politica, composto da associazioni della società civile, durante la quale ho assistito alla presentazione di un ben articolato Programma Elettorale, all’inquadramento “etico” e alla descrizione del percorso partecipativo che anima tale processo.

A conclusione di tale interessantissima presentazione mi è stato richiesto esplicitamente da alcuni esponenti di associazioni rappresentative di diverse categorie di partecipare come “candidato, di un’area ampia ed aperta”, ad una vera e propria “Primaria” per la scelta del Candidato Sindaco della Città di Napoli.

Tale richiesta mi responsabilizza e credo rappresenti il riconoscimento delle energie spese, degli sforzi profusi, del lavoro coerente compiuto come sindacalista a livello nazionale e divulgatore siciale ma soprattutto come cittadino impegnato quotidianamente, in questi anni difficili, in una Napoli abbandonata a se stessa.

Ringrazio le associazioni che hanno pensato a me, gli esperti ed i professionisti che hanno partecipato alla stesura di un Programma tanto articolato quanto impegnativo. 

Mi rendo conto che tale fiducia è legata al senso di responsabilità dell’impegno che ci si assume: rappresentare le istanze, la profondità e l’ampiezza del programma.

Costruire una Napoli più Partecipativa, più Produttiva e Cooperativa, con più Servizi per i Cittadini, richiederà molto più lavoro, più tenacia e sicuramente più anni di quelli che sono stati necessari a degradarla e svilirla.

Richiederà le forze non di un Sindaco ma di un’intera Squadra, di un’intera città. Con l’umiltà di chi ha sempre inteso la politica con spirito di “servizio alla città” e non viceversa, mi sono rivolto a tutti coloro con cui ho realmente condiviso le battagl ie ed il percorso che mi hanno portato fino qui. Non posso che ringraziare per le lettere, i comunicati stampa, le telefonate, i telegrammi, i messaggi di apprezzamento ricevuti. E non posso che condividere l’idea di tutti coloro che vedono in questa candidatura, a cominciare dai miei compagni di partito, l’occasione per l’ampliamento della democrazia e della partecipazione.

Si apre una nuova stagione dove oltre ai singoli vincono le idee e gli sforzi condivisi di un insieme, di un’intera città. 

Credo che tale percorso debba cominciare con un confronto serrato sul Programma, ora e non dopo le elezioni, con le Associazioni, le Categorie, la Confcommercio, la Confindustria, il mondo dell’impresa, dell’artigianato della Cooperazione, della Cultura, dei Servizi, con quell’insieme di professionisti ed imprenditori che intendono partecipare alla rinascita di Napoli, con quelle intelligenze che sperano di poter tornare e portare la loro creatività e nuova esperienza per la ricostruzione della Città.

Troppo tempo abbiamo sprecato, troppi talenti abbiamo perso in questi anni, troppa sofferenza si è generata tra le potenzialità della nostra Città e il degrado in cui è stata ridotta.

Sono realmente convinto che oggi più che mai abbiamo bisogno della forza dei giovani, della saggezza degli anziani, della sensibilità delle donne, della visione degli imprenditori, della precisione dei professionisti ma soprattutto dell’azione concreta dei Costruttori di futuro. Napoli sarà domani quello che noi faremo, insieme, oggi.

Nella riserva di accettare pertanto la candidatura alla “primarie” proposta dalla società civile, impegnata nella costruzione di una lista d’area e progressista che sia la più ampia e partecipata possibile, mi metto a disposizione di tutte le forze politiche e dei cittadini e delle cittadine che si riconoscono in questo percorso.

Sento infatti di dover essere il candidato Sindaco di tutti i Napoletani che realmente credono e vogliono il cambiamento e che stanno dentro tutti i partiti, le organizzazioni politiche, sociali, culturali e datoriali e che mi impegno ad incontrare a partire da oggi stesso.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati