Napoli Granada si vince ma non si passa il turno.

Napoli Granada si vince ma non si passa il turno.

Gattuso ha rischiato di non farsi eliminare dal Granada, in fondo non è stata impresa facile, ci ha messo tutto l’impegno possibile.

La stagione volge al termine e oserei dire: per fortuna di chi ama il Napoli, anche se purtroppo sta terminando nel peggiore dei modi mai immaginato: fuori dalla lotta scudetto, fuori dalla Coppa Italia, sconfitta nella super coppa italiana, fuori dalla Champions, adesso anche eliminati da una squadretta spagnola anche dalla Coppa Uefa.

Ci sono dei segnali di vita nel Napoli che si sono riscontrati ieri al “Maradona”, che vanno sottolineati, scopriamo con stupore che dopo Rrahmani anche Ghoulam è un calciatore che forse meritava qualche minuto di più da giocare in questa stagione travagliata , e tutto questo si annovera tra le tantissime perplessità che questa stagione ci ha riportato, l’ennesimo raccapricciante  quesito del perché non è stato utilizzato dall’allenatore, che spesso ha preferito far giocare Hysaj che si sa è destro di piede o addirittura ieri, pur di non schierarlo, ha piazzato una difesa a tre, che è stata causa del gol subito, causa dall’ennesimo errore di piazzamento del solito Maksimovic, calciatore costosissimo e scarsissimo, insomma pare davvero che Gattuso quest’anno le abbia provate tutte per non fare risultato, ricorda vagamente quella frase di Giancarlo Giannini nelle vesti di Francesco II di Borbone che dialogando con la moglie Maria Sofia ( interpretata da una bellissima Ornella Muti) nel film di Luigi magni ‘O Rre, gli dice a chiare lettere che aveva fatto di tutto per perdere il regno, così anche per il tecnico calabrese,  che perfino nella gara di ieri è stato  artefice di una prova dove è parso addirittura che Gattuso ha rischiato di non farsi eliminare dal Granada, in fondo non è stata impresa facile, ci ha messo tutto l’impegno possibile per riuscirci e alla fine l’ha spuntata, anche dall’Europa League il Napoli è fuori. Di tutti i compiti falliti rimane l’ultimo obiettivo, la salvezza, che per fortuna è a un solo punto dalla meta.

In questi mesi per giustificare un allenatore non all’altezza, si è a turno indicato come colpevole ora il presidente, che ha le sue colpe ( una su tutte avere confermato proprio il tecnico), ora il direttore sportivo che pure ha le sue, tipo qualche acquisto non proprio indicato, ma sono cose che fanno parte del gioco, anche altri direttori più bravi di lui, in un passato recente a Napoli  hanno acquistato calciatori inguardabili come Datolo, Fideleff, Donadel, Navarro etc, per non parlare delle colpe ricadute su Fabian Ruiz, che era divenuto l’obiettivo principale di tutti i mali della squadra azzurra,  forse qualcuno oggi dovrebbe come minimo chiedergli scusa, per gli improperi e le offese che gli sono piombate addosso di questi tempi, anche ieri oltre al gol è stato uno dei calciatori più propositivi del Napoli.

A mio sommesso avviso l’unico colpevole di questa stagione fallimentare è quella della direzione tecnica del Napoli, mai si erano visti tanti infortuni come sotto questa guida, nel periodo di Mazzarri e di Sarri e anche di Benitez tanti infortuni tutti assieme non si erano mai constatati, eppure non c’erano le turnazioni da Luna Park della formazione cui ci ha abituati l’attuale allenatore, eppure si è giocato pure con loro fino alla fine, campionato, Champions League, Europa League, Coppa Italia, tra l’altro due volte vinte, in questi anni per molto meno uno come Eddy Reja, fu esonerato per neanche la metà delle idiozie tattiche e tecnica e soprattutto per la pietosa condizione fisica in cui versa questa squadra, eppure l’allenatore è ancora in sella, che  De Laurentis abbia deciso di fare la fine di Sansone e di far fare e a  tutti gli altri  quella dei filistei? Quali colpe si devono pagare oltre al fatto di essere innamorati del Napoli? Come diceva uno più scafato di noi : Ai posteri l’ardua sentenza …

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati