Vigili urbani in protesta. Parte la diffida

Maddaloni. La Polizia Municipale non ci sta alle modalità imposte dalle nuove direttive per il servizio di ordine pubblico finalizzate al controllo del territorio per il contenimento del contagio da covid-19 e mette nero su bianco.

Le richieste sono legittime e quasi ovvie.

Tanto per cominciare, gli agenti di polizia municipale, che stanno svolgendo , secondo queste nuove disposizioni, un orario di servizio extra fino alla mezzanotte, non sono dotati, come previsto dalle legge (D.M. 145/87) di un’arma in dotazione, in barba ad ogni normativa sulla sicurezza. Prestano tale servizio, inoltre, con l’uniforme ordinaria.

C’è poi la questione dei turni: dopo le 22,00 si va in fascia notturna. Accade che non solo si svolga il servizio notturno senza il predetto equipaggiamento, ma che al termine del servizio alle ore 24.00 ci si trovi di nuovo in servizio, di turno, la mattina successiva alle ore 8.00. Questo intervallo garantisce un “riposo” di solo 8 h ore consecutive invece delle 11 h spettanti in base all’art. 23 del CCNL FL;

Passando all’aspetto economico, sempre il CCNL all’art.38 stabilisce che le prestazioni di lavoro straordinario devono avvenire in caso di imprevisti e situazioni eccezionali; pertanto non sono programmabili. Ebbene, i vigili, stanno svolgendo un servizio straordinario secondo un ordine di servizio e turni programmati, in netta contraddizione con quanto previsto dal contratto. In pratica, si sta facendo un uso improprio dello straordinario.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Tutto questo si svolge in piena pandemia, con la paura e il rischio di contrarre il covid e con lo stress psicologico che tutti conosciamo bene ormai.

La polizia municipale tende a precisare che, con questo, non vuole affatto sottrarsi ai propri doveri. Chiedono solo di svolgere il proprio lavoro in sicurezza e nel rispetto della normativa vigente.

Anzi considerando che il personale è in numero davvero esiguo, tanto che ogni giorno solo 2 le unità addette al servizio di viabilità, queste ultime vengono sottratte al loro ruolo per andare a svolgere il servizio di ordine pubblico, lasciando scoperto l’intero territorio. Il ruolo dei pochi vigili viene stravolto. E in caso ci sia un’urgenza, sempre gli stessi 2 vigili, mentre svolgono il controllo di ordine pubblico, devono correre magari sul luogo di un incidente. Insomma, assurdo quanto complicato. Alla fine nulla viene fatto come si dovrebbe.

La città lamentala carenza di vigili. Ma intanto i vigili, i pochi vigili, vivono delle difficoltà non di poco conto.

IL problema rimane sostanzialmente la mancanza di unità. E quindi non si può agire in linea con altre realtà dove esiste una copertura di personale adeguata al territorio.

Mediaservice Caserta 640×300

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: