Napoli – Parma Gattuso passa dal tiki taka sterile al gioco risultatista necessario.

Napoli – Parma Gattuso passa dal tiki taka sterile al gioco risultatista necessario.

Una squadra che purtroppo gioca con timore reverenziale, persino contro la penultima, con qualche problema di tenuta e di uomini e soprattutto con la difficoltà di come stare in campo, ma tutto sommato è il risultato che conta e quello è arrivato.

Si gioca troppo, quindi, sfortunatamente, non c’è il tempo per analizzare gli errori, smussare gli angoli spigolosi e le geometrie mancanti, ma se si riescono a vincere anche gare come quella contro il Parma, che in altre circostanze si perdevano regolarmente vuol dire che forse il dado è tratto ed è un beneficio per tutto l’ambiente napoletano, ultimamente un poco troppo stressato.

Ogni tanto la conduzione tecnica, che a nostro sommesso avviso sta ancora studiando la soluzione giusta, e soprattutto è ancora in fase di apprendistato per quel che riguarda come si allena una squadra di vertice, tira fuori dal cilindro la sorpresa, non il coniglio bianco stavolta per fortuna, ma una soluzione tecnica buona, come per esempio schierare Elmas nel ruolo che fu di Allan, che è stata in questa gara e in quella di Coppa Italia una mossa azzeccata, infatti oltre alla rete del vantaggio, il giovane macedone macina chilometri, mette muscoli e fosforo, è portatore sano di una bella tecnica di base e riesce anche a fare gol di marca pregiata, realizzando tra l’altro anche lui come Lozano a Verona, su una intelligente verticalizzazione del ottimo Demme, il quale anche ieri ha lottato su ogni pallone come un leone, dettando tempi, attuando pressing feroci, ancora oggi ci domandiamo quale era il motivo incomprensibile che si preferiva mettere  Bakayoko al suo posto, resterà un mistero di questa strampalata conduzione tecnica, uno dei tanti misteri che stanno accompagnando la stagione in corso, fatta di alti e bassi sia come risultati che come gioco.

Peccato davvero che sarebbe bastato poco per essere sopra tutti, ma tant’è si va avanti a tentoni e come si dice spesso in questi casi, avanti partita dopo partita, “alla fine si vedrà il risultato”.

Contro gli emiliani si è sofferto molto, anche se alla fine non ci sono state azioni davvero pericolose che valga la pena di sottolineare, fatte da parte degli uomini di D’Aversa, in fondo il Parma è stato uno spauracchio non tanto difficile da domare.

Certo vivere tutte le gare come quella ieri, al cardiopalma, con l’incertezza del risultato, non tanto per quel che ha fatto l’avversario, ma memori delle partite con Sassuolo, Spezie, Az Alkaamar per dire, rende incerte tutte le sicurezze, vivere  le gare in tal guisa  non è di sicuro trovarsi in uno stato d’animo eccezionale, ma in questo momento è l’unica costante di una squadra incostante.

Il Napoli se riesce a vincere comunque, anche partite come quella di ieri, allora potrebbe, e il condizionale è d’obbligo, davvero svoltare e avviarsi ad una conclusione di stagione in modo  abbastanza soddisfacente, come si dice in questi casi, chi vivrà vedrà.

C’è da ricordare che, anche nei momenti migliori di questo, il Parma ha fatto risultato al Maradona già San Paolo, una sorta di bestia nera che per fortuna è stata finalmente sfatata.

Sono stati realizzati due gol, uno per tempo. Il primo è stato al 32′ quando va in gol di Elmas, il macedone alla prima da titolare in campionato realizza un gran bel gol e porta in vantaggio il Napoli sul Parma: il centrocampista macedone ha ricevuto il pallone sulla trequarti da Demme e dopo aver saltato un paio di avversari ha battuto Sepe dai 16 metri. Pregevole! Al 79′ raddoppio di Politano, che era  subentrato a Petagna, ha battuto Sepe con un tiro deviato da Osorio chiudendo di fatto il match. Da sottolineare al 86′ Insigne che colpisce un palo, il numero 24 ha calciato di sinistro sul secondo palo ma la palla ha preso il palo ed è tornata in campo. Sfortunato Insigne, alla ricerca del 100° gol con il Napoli.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati