Caserta. Elezioni comunali, Guerriero: ‘Se vi aspettate dei piaceri, non dovete votare me’!

Sarebbero tre, a circa 100 giorni dalla naturale scadenza, gli aspiranti alla carica di Sindaco della Città Capoluogo; spicca fra questi il nome del dottor Ciro Guerriero (Caserta Kest’è), che ha dichiarato:

In realtà mi sono reso conto solo in questi giorni di essere in campagna elettorale da sempre.

Condivido quanto detto dai miei competitor attualmente in campo, si avverte un nuovo entusiasmo nella campagna elettorale e, per questa bellissima esperienza, devo dire grazie soprattutto ai miei sostenitori del movimento Caserta kest’è, che mi hanno spinto a rompere gli indugi”.

Indugi rotti e ormeggi mollati da un comodo lido, quello del centrodestra, dove Guerriero è stato presente nelle vesti di supporter e militante.

Non rinnego nulla del mio passato, non mi devo vergognare di nulla, io attaccavo i manifesti, da militante non ho mai messo piede nelle istituzioni -dichiara- ho avuto un dialogo con gli esponenti del centro destra, sperando che si fosse nelle condizioni, già dall’autunno, di fare un nome per cominciare una campagna elettorale per battere Carlo Marino ma -continua-  l’intenzione, anche alla luce delle ultime nomine incrociate tra provincia e Comune, sembrano indicare il contrario.

Da come si stanno evolvendo le cose nel centrodestra devo dire che ho fatto la scelta giusta seguendo il consiglio dei miei simpatizzanti e optando per una candidatura civica”.

Una rivalsa ‘dell’uomo di fatica’ che  risulta non funzionale, quando si oppone ai meccanismi fuorvianti  del centrodestra.

Non ho mai sperato in un loro sostegno -racconta Guerriero- per troppo tempo hanno pensato che io fossi uno ‘yes man’ agganciato ai partiti, ma io da sempre ho ragionato con la mia testa e, soprattutto, ho sempre vissuto del mio stipendio, con le mille difficoltà di un libero professionista, non dovendo dipendere da questo o quel partito o da questo o quel politico, al di là -conclude- delle simpatie personali che mi hanno portato ad impegnarmi in precedenti occasioni elettorali”.

I pseudo-critici parlano di una campagna elettorale sguaiata, lui corregge in ‘urlata’:

Mi definiscono urlatore, no, sono un guerriero -gioca col proprio cognome- anzi un uomo libero che può permettersi ancora di dire la sua senza chinare la testa.

Quando c’è passione si arriva anche ad alzare il tono della voce”.

Che campagna elettorale è quella di Ciro Guerriero? Il candidato non ha dubbi.

Siamo solo alle prime battute ma posso garantire a tutti che assisterete ad una campagna elettorale diversa.

Io sto chiedendo alle persone di non votarmi se volete chi vi fa il ‘piacere’.

No, in una città esistono i servizi che devono essere erogati a tutti, e nello stesso rapido modo, senza favoritismi e clientele.

Gli elettori che svendono la propria dignità non mi meritano neanche come candidato sindaco”.

Quali sono le prospettive per il futuro e per l’organizzazione delle liste?

La prospettiva per ora è quella del lavoro.

Una candidatura è una cosa seria, significa prendersi una responsabilità enorme in un momento così difficile, è -sostiene- da folli.

Certe volte ne ho anche paura di questa prospettiva, proprio perché l’ho presa con serietà.

Chi mi conosce sa che non mi interessa avere l’autista e fare la parata o andare al Comune per fare i miei interessi personali.

Non ho interessi sui temi fondamentali della città e -conclude- mi auguro che la gente si informerà meglio rispetto agli ultimi anni prima di decidere a chi dare il proprio voto”.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: