Caserta. Migliorano le condizioni di Capriati, il disk jockey accoltellato dal padre ‘secondino’

Sembrano, in via di miglioramento le condizioni del D.J. ricoverato presso l’Ospedale di Caserta, Giuseppe Capriati (cosiddetto dj Joseph Capriati), comunque in gravissime condizioni nel nosocomio casertano, tanto che la prognosi rimane riservata.

Nel frattempo il 61enne papà del dj, arrestato per tentato omicidio e tuttora ristretto al carcere  militare di Santa Maria Capua Vetere, essendo un ex appartenente alla Polizia Penitenziaria (ora in pensione), viene descritto come “un uomo devastato” per quanto accaduto.
Probabilmente lunedì sarà sottoposto ad interrogatorio di garanzia da parte del Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che dovrà decidere se tenerlo in cella; è probabile però che non confermi la misura carceraria, disponendo quella meno afflittiva dei domiciliari, essendo il 61enne incensurato e avendo già mostrato “sincero pentimento” quando è stato ascoltato dai poliziotti della Squadra Volante della Questura di Caserta, intervenuti a casa dei Capriati dopo il fatto.
Dal punto di vista della ricostruzione di ciò che ha portato al ferimento, tutti i tasselli sono stati messi al loro posto: la lite sarebbe scoppiata per futili motivi, come avviene in molte famiglie, sembra prima tra il dj e la madre, con l’intervento successivo del padre; ma a differenza della maggior parte dei casi, sarebbe degenerata, tra spintoni, schiaffi e pugni, nonostante la stessa madre e il fratello del dj fossero intervenuti a più riprese per dividere i litiganti.
Secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Stato, il 33enne Joseph avrebbe colpito con un pugno il papà che in un gesto d’impeto, avebbe preso il coltello colpendo il figlio.
Da tempo comunque nella famiglia c’erano liti, mai violente, ma comunque affiorava un disagio dovuto forse alla convivenza forzata.

Piccoli battibecchi che erano iniziati già nei giorni scorsi, accentuati probabilmente dallo stress emotivo del lockdown e dall’assenza di lavoro.

É questo uno dei fronti al vaglio degli agenti della Squadra Mobile di Caserta che stanno indagando sulla dinamica del litigio sfociato in tragedia.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati