Un pollo che si crede un’aquila.

Liceo Manzoni Caserta 640×300
Mediaservice Caserta 640×300

Mi domando se Renzi, in tutta onestà, si renda conto del dramma che il Paese sta attraversando da mesi; dell’unicità e fragilità di questi tempi.

Mi domando se tutti questi giudici, scienziati e geni di acclarata competenza, sarebbero stati in grado di gestire una pandemia di portata mondiale, un improvviso e gigantesco problema senza precedenti, fatto di incognite, morti su morti, ospedali al collasso, crisi economiche…

Mi domando se è giusto puntare il dito contro un Governo, un uomo, che sta facendo di tutto per salvare il salvabile e portare il Paese alla risalita e alla mobilità da questo immenso pantano.

Me lo domando, ma ovviamente conosco la mia risposta.
In questi casi è necessario, lo ribadisco, mettere insieme le forze, le idee, e fare quadrato attorno a una leadership, intorno alla maggioranza. Trovare punti di condivisione per collaborare…non per innescare crisi e dissidi interni, peggiorando le cose.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Proprio ciò che sta facendo l’altro Matteo, quello che fa opposizione non stando all’opposizione; quello che ama essere la voce fuori dal coro per trascinare tutti fuori traccia; quello che auspica un Governo Draghi; quello che vuole abbandonare la poltrona da anni… eppure sta sempre là. Seduto.

Renzi, un pollo che si crede un’aquila, e che rischia di fare danni seri.

Io non accetto un simile atteggiamento, non condivido l’arroganza, tantomeno quando è fondata sull’ignoranza e il “parlare tanto per”.
Un Governo Draghi significherebbe una nuova crisi, potere alle banche e agli arrivisti di turno. Significherebbe ricadere nel “magna magna” che ha caratterizzato per anni la nostra politica malata.

Il Governo attuale sta combattendo una pandemia, una crisi straordinaria e complessa.
Non può farlo dovendosi difendere anche da altri fronti che continuano, incessantemente, ad attaccare per aggiungere un’ulteriore crisi, e mettere così i bastoni tra le ruote alla macchina che con grande difficoltà prova a ripartire.

Continuare su questa strada, caro Matteo, significa essere stupidi, incoscienti…o, peggio ancora, megalomani senza alcuna pietà.

Terra di Lavoro 300×250

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati