IL MILAN CORSARO IN TRASFERTA

Liceo Manzoni Caserta 640×300

Continua l’incredibile striscia positiva del Milan, che colleziona la venticinquesima partita senza sconfitte, segnando per la quindicesima volta di fila almeno due gol. La vittoria 2-1 sul Sassuolo è impreziosita dal gol lampo di Leão dopo appena 6”76, cancellando il precedente record di 8”9 di Poggi in Piacenza-Fiorentina del 2 dicembre 2001. Resta invariato il vantaggio in vetta dei rossoneri (in maglia bianca da trasferta) nei confronti dell’Inter che ha piegato 2-1 un coriaceo Spezia (sesta vittoria consecutiva): Milan 31, Inter 30. Nelle altre partite domenicali delle ore 15 valide per la tredicesima giornata di campionato pareggio 1-1 tra Cagliari e Udinese e prezioso successo 2-0 del Benevento su un inguaiatissimo Genoa.   Sassuolo-Milan 1-2 Dopo due pareggi di fila, i rossoneri ritrovano il successo al ‘Mapei Stadium’ di Reggio Emilia. Pioli deve fare a meno del veterano Ibrahimovic, ma anche di Kjaer, Bennacer e Rebić. De Zerbi fa partire Boga dalla panchina (dal 57’ per Djuričić) e preferisce Defrel titolare, avvicendandolo con Cauto all’intervallo. Si gioca e gol lampo dei rossoneri che passano dopo 6”76! Il Milan batte al centro, Çalhanoğlu parte centralmente e imbuca per Leão che fulmina Consigli. Rossoneri nuovamente in gol con Çalhanoğlu all’8’ (assist Leão), ma il Var annulla per una posizione di fuorigioco di Saelemaekers in avvio di azione. Il raddoppio rossonero arriva però al 26’ con un contropiede micidiale: Théo Hernandez parte sulla sinistra, dal fondo centra per Saelemaekers che di sinistro insacca. Al 31’ si vede il Sassuolo con un tiro di Berardi dal centro dell’area deviato in corner da Romagnoli. Al 39’ Traoré dal limite prova a piazzarla, alto di poco. Allo scadere del primo tempo, nuova occasione per Leão che manda oltre il palo lontano un destro a girare. De Zerbi effettua tre cambi nell’intervallo: Caputo per Defrel e Kiriakopoulos per Rogerio. Pioli Toglie Tonali per Krunić. Ritmo più basso rispetto al primo tempo. Al 72’ Saelemaekers spreca da buona posizione un suggerimento di Leão. Al 76’ grande parata di Donnarumma su conclusione secca di Bourabia. Vola anche Consigli al 78’ sulla botta di Hauge (dal 57’ per Diaz).  All’84’ Traoré in diagonale sfiora la parte superiore della traversa rossonera. La rete del Sassuolo arriva all’89’ direttamente su punizione (fallo di Romagnoli su Boga) dal limite di Berardi deviata dalla barriera. Dopo aver controllato tutta la partita, il Milan soffre nel finale, anche se Donnarumma non corre veri pericoli.

ITIS Liceo Scientifico Giordani Caserta 600×273

Queste le dichiarazioni del mister rossonero “Vittoria importante per il campionato. Mercato? Coglieremo le opportunità”

Mediaservice Caserta 640×300

Il Milan sbanca Sassuolo e conferma il primato in classifica. A fine partita, ai microfoni di Sky Sport, è l’allenatore Stefano Pioli a fare i complimenti ai suoi ragazzi partendo dal gol più veloce nella storia della Serie A segnato da Leao. “Abbiamo 4/5 situazioni per il calcio d’avvio e le alterniamo. Volevamo approcciare bene la partita perchè nelle ultime eravamo mancati. Speriamo sempre che le cose vadano nel miglior modo possibile; sono stati bravi Diaz e Calhanoglu e Leao a concludere bene. Volevamo quasi giocare senza centravanti per non dare riferimenti ai loro difensori centrali. Le squadre forte si sanno adattare alle caratteristiche dei giocatori che scendono in campo pur mantenendo i propri principi” le sue parole.

La vittoria di oggi quanto pesa?

Ci sono dei momenti nei quali le partite pesano di più. Non eravamo soddisfatti degli ultimi due pareggi, noi giochiamo sempre per vincere. Potevamo vincerla, ma abbiamo anche rischiato di perderla contro una squadra molto forte che ci ha messo in difficoltà. Questo match pesava molto dal punto di vista mentale, volevamo vincere ed esserci riusciti ci dà molta soddisfazione.

Le assenze vi costringeranno a tornare sul mercato a gennaio?

Abbiamo le idee chiare sul mercato, se ci saranno le opportunità per migliorare questa squadra le coglieremo altrimenti rimarremo così. Chi arriverà, se arriverà, dovrà essere predisposto a capire un certo modo di lavorare. Abbiamo creato un gruppo compatto e unito anche se è difficile gestire le tante assenze. Mancavano due difensori, due attaccanti ma i ragazzi chiamati in causa rispondono presente. Ora ci manca un ultimo sforzo, ci aspetta una partita importante e difficile tra 3 giorni e dovremo fare a meno di Kessiè che mancherà, poi potremo goderci questo 2020 che, sportivamente parlando, ci ha regalato grandi soddisfazioni.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati