Covid-19. Imminente la nuova ‘stretta’ che ci accompagnerà fino al nuovo anno

É ormai imminente il vertice tra Conte e i capi delegazione di maggioranza per decidere la nuova stretta anti Covid-19. Decisioni che arriveranno dopo una lunga trattativa.
A quanto finora trapelato, il paese dovrebbe diventare zona rossa per 8 giorni cioè dal 24 al 27 dicembre, 31 dicembre e 3 gennaio, e gialla per tre: 28, 29 e 30 dicembre.
Il nuovo Dpcm non impedirà a chi ha già prenotato di partire entro il 20 dicembre.
Dop però gli spostamenti tra regioni verranno bloccati e tra il 24 e il 27 rimarranno chiusi anche bar, ristoranti e negozi.
Va ricordato che resteranno in vigore  le regole introdotte dal Dpcm del 3 dicembre scorso: dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori delle diverse regioni o province autonome . In questo periodo sarà possibile spostarsi tra comuni, province e regioni solo per motivi di lavoro , necessità o salute.
LE NUOVE REGOLE

19-20 DICEMBRE: è l’ultimo week end libero, nessuno anticipo della zona rossa, ci si potrà muovere liberamente, negozi aperti aperti fino alle ore 21.00, bar e ristoranti aperti fino alle ore 18.00. Resta valido il coprifuoco dalle ore 22.00.

21-23 DICEMBRE: niente spostamenti ma tutto aperto da lunedì scatta la mobilità in tutta Italia.

Ci si potrà spostare nelle altre regioni solo per motivi di lavoro, necessità o urgenza.

Chi intende spostarsi in una seconda casa potrà farlo. Con tutte le regioni in giallo tranne l’Abruzzo, saranno gli ultimi 3 giorni di shopping natalizio: negozi aperti fino alle ore 21.00.

E saranno anche gli ultimi giorni della settimana che si potrà andare al bar, ristoranti e aperti naturalmente anche i parrucchieri e Barbieri , ma alle 22.00 tutti a casa.

24-27 DICEMBRE: l’Italia sarà in zona rossa. È il primo blocco dei giorni prefestivi e festivi in cui le regioni dovremmo chiudere negozi, bar e ristoranti.

Aperti con gli orari festivi supermercati, farmacie, tabacchi. Vietato ogni spostamento, anche nel proprio comune, se non per motivi di necessità o salute.

Si potrà uscire per andare a messa ma non dai parenti. Niente pranzi e cene di Natale se non con il nucleo familiare.

28-30 DICEMBRE: si riapre per soli 3 giorni, riaprono i negozi, bar e ristoranti con gli orari stabiliti e il coprifuoco rimane sempre alle 22.00.

Ci si potrà muovere liberamente solo all’interno del proprio comune e nella propria regioni ma resta il divieto di spostarsi nelle altre regioni.

31-3 GENNAIO: torna la zona rossa con l’obiettivo di bloccare i veglioni di fine anno e i pranzi di famiglia. Blocco totale anche all’interno del proprio comune.

4-6 GENNAIO: si riapre ma non si esce dalla propria regione: la fine dell’Italia in zona rossa. Anche per befana si dovrebbe godere di un regime meno restrittivo. Riaprono le attività e ritorna il coprifuoco alle ore 22.00. Salvo complicazioni ovviamente!

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: