Cancello Arnone. Pignoramenti stop: il Comune diffida la società di riscossione tributi

cancello ed arnone palazzo del comune

L’amministrazione comunale di Cancello ed Arnone ha inviato alla Sogert una nota con la quale diffida la società a sospendere ogni procedura di recupero coattivo e di conseguenza a sospendere gli obblighi derivanti dai pignoramenti presso terzi, effettuati prima dell’entrata in vigore del Decreto Legge n.129 del 20 ottobre 2020, che ha differito al 31 dicembre 2020 il termine finale di:

  • sospensione di versamenti di somme derivanti da cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi, accertamenti doganali, ingiunzioni fiscali degli enti territoriali e accertamenti esecutivi degli enti locali;
  • Sospensione delle attività di notifica di nuove cartelle e degli altri atti di riscossione;
  • Sospensione degli obblighi derivanti dai pignoramenti presso terzi effettuati prima della data di entrata in vigore del decreto su stipendi, salario o altre indennità relative al rapporto di lavoro o impiego, nonché a titolo di pensioni e trattamenti assimilati.

Pertanto, fino al 31 dicembre 2020, le somme oggetto di pignoramento non devono essere sottoposte ad alcun vincolo di indisponibilità ed il soggetto terzo pignorato deve renderle fruibili al debitore.

Il Decreto Legge 20 ottobre 2020, n. 129, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 260 in pari data, reca “Disposizioni urgenti in materia di riscossione esattoriale” e differisce al 31 dicembre 2020 il termine “finale” di sospensione dell’attività di riscossione precedentemente fissato al 15 ottobre 2020 dal D.L. 14 agosto 2020, n. 104 (“Decreto Agosto”).

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)