Teverola. Studente denuncia docente universitario che gli avrebbe proposto favori in cambio di denaro

 

Docente universitario accusato di aver proposto vantaggi, in cambio di denaro,a uno studente di Teverola, in realtà promosso con buoni voti anche senza avere mai “abboccato”.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli Nord, supportate dalle intercettazioni telefoniche e riscontrate anche da ulteriori elementi probatori acquisiti, mediante informazioni chiare precise e concordanti di persone informate sui fatti, hanno consentito di ricostruire un grave quadro indiziario nei confronti dell’indagato.

Secondo l’ipotesi accusatoria, avvalorata dal GIP, il giudice per le indagini preliminari, come confermato da una nota a firma del procuratore aggiunto Domenico Airoma, il professore (originario della Basilicata e residente a Napoli), abusava della propria posizione, intraprendeva autonomamente una trattativa con uno studente universitario (di Teverola a pochi km da Aversa), nonostante non gli fossero state avanzate richieste da parte di quest’ultimo.

In particolare, prospettando allo studente la possibilità di poter anticipare la propria seduta di laurea rispetto ad altri suoi colleghi e assicurandogli anche il superamento dell’esame che avrebbe dovuto sostenere con lui con un voto più alto, il docente cercava di indurre lo studente a farsi dare come corrispettivo, per questo servizio extra diciamo così, somme di denaro.

Dopo aver in più occasioni reiterato le proprie richieste – continua il comunicato della procura aversana a firma del procuratore incaricato delle indagini – il professore, intuite anche le resistenze dello studente, riferiva, falsamente, a questi che non aveva superato l’esame appena sostenuto, nel tentativo estremo di indurlo ad accettare.

Ottenuto l’ennesimo rifiuto, il docente attestava, infine, il superamento dell’esame da parte dello studente che provvedeva, invece, a denunciare l’intera vicenda ai carabinieri.

Da quanto si apprende, il docente avrebbe chiesto allo studente prima 2000, poi 500 e infine 300 euro, con offerte al ribasso per indurlo a farsi pagare, soldi comunque mai versati dal ragazzo che, alla fine, avrebbe comunque superato l’esame con un voto dignitoso da parte del professore che, in tal modo, avrebbe sperato di non essere denunciato, ma così non è stato perché lo studente non si è lasciato intimorire ed è andato dai carabinieri che poi hanno ricostruito la vicenda col supporto del procuratore del  tribunale aversano.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: