Campania. Covid-19 e scuole: la Regione conferma la riapertura dal 25: se i sindaci concordano

Il futuro della scuola
Didattica in presenza o “a distanza”? Ecco quello che accadrà

 alle scuole in Campania, nelle prossime ore.
Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, aveva dichiarato che ci sarebbe stata la possibilità di continuare lo screening per Covid 19 per altri giorni ancora, eventualmente, posticipando, ulteriormente la ripresa della didattica in presenza.
A questo scopo De Luca era stato sollecitato dai sindaci, dal presidente della Provincia di Caserta, dal Presidente dell’Anci Campania e da altri ancora.
Eppure, ora cambia tutto, di nuovo.

L’unità di crisi

Infatti, ancora una volta, l’Unità di Crisi si è riunita e lo ha fatto per esaminare i risultati dello screening a campione, su base volontaria, relativi alla popolazione scolastica.

Suola in presenza dal 25 novembre

Sulla base della percentuale dei positivi riscontrati e della curva dei contagi rilevata nella scorsa settimana a livello regionale con riferimento alle fasce d’età interessate (0-6 anni), è stato deciso che a partire da mercoledì 25 novembre 2020 è consentito il ritorno a scuola in presenza per i servizi educativi e la scuola dell’infanzia, nonché per la prima classe della scuola primaria.

La decisione demandata ai sindaci

Un’eccezione, però è prevista… e in questo modo la decisione passa direttamente ai sindaci.
Perchè non si riparte con la didattica in presenza se i sindaci decidono di adottare misure restrittive da parte dei Comuni in relazione all’andamento epidemiologico nel singolo contesto territoriale.

I test positivi (0,33%)

Alle ore 16 di lunedì risultavano effettuati 10.590 test antigenici nell’ambito dello screening volontario.
I test risultati positivi e per i quali viene effettuato l’esame del tampone molecolare, sono 35 (per una percentuale dello 0,33%).

Ecco le scuole che non apriranno

Molti sindaci però hanno già annunciato di voler proseguire con la dad: tra gli altri Pozzuoli, Giugliano, Torre Annunziata, Torre del Greco, Caserta e Aversa, Marcianise, Maddaloni, Casal di Principe, Sant’Arpino, Recale, Castelmorrone, Casaluce, Pietramelara.

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)