Napoli. ‘Giocattolo Sospeso’: nonostane il Covid-19, il Comune ripropone l’iniziativa benefica

giocattolo sospeso

Per il quinto anno consecutivo torna a Napoli l’iniziativa “giocattolo sospeso”.

Anche quest’anno, nonostante l’invasione nelle nostre vite del Covid19, l’iniziativa che gli anni scorsi ha avuto tanto successo, continua e porterà tanti sorrisi ai più piccoli

L’idea si basa sulla logica del “caffè sospeso” e sul gran cuore dei Napoletani.

Così come non si può fare a meno del caffè e quando qualcuno lo lascia pagato regala un piccolo piacere a chi non può permetterselo, ecco che accade lo stesso con i giocattoli.

Chi aderisce all’iniziativa “giocattolo sospeso” fa un dono ricco di entusiasmo.

Sul sito del Comune di Napoli  è stato pubblicato l’avviso Pubblico preordinato alla adesione dei negozi di giocattoli, delle librerie e cartolibrerie interessati all’iniziativa natalizia di carattere solidale del Comune di Napoli ‘Giocattolo Sospeso’.

Quella di quest’anno è la quinta edizione.

Quest’anno siamo particolarmente felici -spiega l’Assessore al patrimonio, ai lavori Pubblici e ai giovani Alessandra Clemente- di riproporre il ‘Giocattolo sospeso’, diventato ormai una tradizione natalizia.
In questo periodo in cui le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria sono tante ed il commercio locale è in grande affanno, è più che mai importante sostenere quei negozi che sono l’anima delle strade della nostra città. 
È possibile, rispettando le prescrizioni di legge per il contenimento del Covid-19, donare in tutta sicurezza i regali natalizi. Giocattoli, libri, materiale per il disegno che, in questi giorni di isolamento, diventano particolarmente importanti per i bambini.
Oggi pubblichiamo l’avviso ai commercianti che vogliano aderire alla manifestazione e chiediamo a quanti siano interessati di inviarci l’apposita istanza seguendo le indicazioni pubblicate». 
La scadenza dell’avviso è alle ore 12 del 2 dicembre p.v.

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)