Capua. Trappola per cinghiali scoperta e sequestrata nei boschi della frazione S.Angelo in Formis

Presso un terreno agricolo della località “Bosco San Vito”, sui colli tifatini, 

alla frazione Sant’Angelo in Formis del comune di Capua, Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Caserta (CE) hanno rinvenuto una grossa e pesante trappola realizzata in elementi tubolari in ferro elettrosaldati e rete metallica, utilizzata per la cattura di cinghiali selvatici che popolano la circostante vasta area boscata.

La trappola è risultata posizionata in prossimità di un’abbeverata artificiale ove i cinghiali si portano durante la notte per rifocillarsi.

Una trappola artigianale, risultata efficace ed in funzione, con portello a chiusura basculante aperto e pronto a scattare.

Prima di procedere al sequestro della trappola, a carico di autori da identificare, per il reato di caccia con mezzi non consentiti, si è provveduto a rendere la stessa inefficiente ed evidenziando lo stato del sequestro con cartello ammonitore e banda segnaletica bicolore.

Questa tipologia di trappola viene utilizzata dai bracconieri per catturare degli esemplari vivi di cinghiale di giovane età da poter poi allevare, ovvero, nel caso della cattura di capi adulti, essi vengono uccisi nella gabbia stessa per ricavare carni da destinare ad auto consumo o da avviare ad illecita commercializzazione.

Sono in corso accertamenti per risalire agli autori della condotta illecita innanzi descritta.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)