Maddaloni. Palloncini rossi per l’ultimo saluto a Maria Tedesco, uccisa dal marito per gelosia

La Basilica Minore del Corpus Domini di Maddaloni, nella mattinata di sabato, ha ospitato una straziante cerimonia funebre per dare l’ultimo saluto a Maria Tedesco, 33 anni, assassinata dal marito a colpi di pistola sulla collina di Cancello, per motivi passionali.

La gelosia del marito Michele Marotta, come lui stesso ha dichiarato al GIP, lo ha portato al gesto estremo.

L’uomo ha poi tentato di togliersi la vita nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove si trova in isolamento, ma è stato salvato dai secondini.

Maria era nativa del centro storico di Maddaloni dove tuttora vivono i suoi genitori, i parenti ed i tanti amici che ancora increduli per il tragico avvenimento, con le lacrime agli occhi, non smettono di ricordarla come una ragazza solare, sempre disponibile, mamma affettuosa innamorata del figlio di soli 6 anni, altra vittima di questo dramma, lavoratrice onesta ed instancabile.

Quasi premonitore sembra l’ultimo stato whatsapp pubblicato prima dell’omicidio (nella foto qui accanto):

Al termine della cerimonia, svoltasi nel rispetto delle norme anti Covid, con il dovuto distanziamento e senza poter avvicinarsi ai familiari per un gesto di conforto, uno stormo di palloncini rossi è stato lanciato in cielo.

Palloncini rossi dedicati a Maria e a tutte le vittime di violenza.

Nel mese in cui si celebra anche la ricorrenza 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, istituita nel novembre 1999 dalle Nazioni Unite per informare, sensibilizzare e confrontarsi con questo grave problema sociale.

Alle 15.30 dello stesso sabato 14 novembre, a casa dei genitori di Maria, ci sarà un nuovo lancio di palloncini per non dimenticare e perché non accada mai più.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)