Aversa, tutela del verde/ WWF: “a che punto siamo con il regolamento?”

Aversa-Si continuano a tagliare alberi ad Aversa, sia in aree pubbliche, sia in aree private.
Non vogliamo entrare nel merito dei motivi, spesso legittimi, dell’abbattimento di esemplari che possono rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità – dichiara Lello Lauria – Presidente provinciale del WWF Caserta, però è importante che tutto avvenga nel pieno rispetto delle REGOLE.

Già da diversi anni – continua Alessandro Gatto – Coordinatore Regionale della vigilanza ambientale del WWF – stiamo proponendo alle varie Amministrazioni Comunali che si sono succedute fino ad oggi, di adottare un REGOLAMENTO PER LA TUTELA E L’INCREMENTO DEL VERDE URBANO, sia pubblico, sia privato.

Un regolamento che esiste già ma è datato febbraio 1997, approvato in consiglio comunale. Il verde pubblico è un patrimonio che dà beneficio a tutti i cittadini e che va valorizzato.

La mancanza di manutenzione porta inevitabilmente al degrado e quindi spesso all’abbattimento.
A questo punto il WWF chiede all’attuale Amministrazione Comunale di Aversa di approvare tale strumento urbanistico per il verde nei tempi più stretti possibile per dotare Aversa finalmente di una serie di regole da far rispettare per la tutela e l’incremento degli alberi e delle aree verdi.

INOLTRE SI CHIEDE DI PROCEDERE CON LA PIANTUMAZIONE DI QUANTI PIÙ ALBERI POSSIBILE, evitando i pini ed altre conifere che mal si adattano alle condizioni dell’ambiente urbano e preferire, invece: LECCI, OLMI, PIOPPI, ALLORI, ORNIELLI, FARNIE, FRASSINI, CARPINI, e tutte le altre specie botaniche tipiche del nostro ambiente.

L’articolo Aversa, tutela del verde/ WWF: “a che punto siamo con il regolamento?” proviene da BelvedereNews.



(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: