Cultura e pandemia: informa o disinforma la didattica a distanza?

Lo scoppio della pandemia ha reso ancora più indispensabile l’uso di internet nella vita quotidiana passando dal lavoro, allo studio, all’intrattenimento.

Internet con il mondo delle informazioni che esso racchiude può rivelarsi una risorsa se il suo utilizzo viene ad essere appropriato a partire dall’analisi e selezione dei contenuti mentre si va alla scoperta di un repertorio che, oltre a presentarsi vasto, è da vagliare in ogni momento per testarne l’affidabilità.

Ai fini di una didattica che persegua l’obiettivo di garantire una formazione sul piano sociale e culturale; l’apprendimento non può limitarsi all’acquisizione di semplici nozioni che derivando da un sapere di natura enciclopedica, qual è quello che la rete offre come decontestualizzato attraverso i suoi motori di ricerca, viene proposto sotto forma di informazioni fornite senza connessioni logiche né esperienza, da cui poter trarre quella valenza pratica necessaria nel campo in cui dovranno essere applicate.

Il ricorso alla tecnologia per promuovere la didattica a distanza,è in grado di fare cultura secondo la concezione di un sapere che forma e non semplicemente informa?

A risponderci è la stessa didattica a distanza: essa, infatti, spinge a sviluppare un minor spirito critico sulla base delle domande che gli studenti pongono, e non meno a manifestare un atteggiamento passivo, soprattutto quando le lezioni sono svolte in modalità asincrona in cui non vi è la riproposizione di un rapporto che richiama un dialogo tra allievi e docenti.

Uno scenario oltremodo avvilente per i docenti, che vedono venir meno il ruolo di primo piano che ricoprono: essere una guida che orienta e segue lo sviluppo delle coscienze nel “costruire” delle personalità, al contrario di quanto può instillare nelle menti l’assimilare meccanicamente dai motori di ricerca e attraverso le applicazioni a loro associate.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: