Oxfam, viola i diritti umani la gestione del flusso migratorio

La gestione del flusso migratorio comporta sistematicamente respingimenti arbitrari e fenomeni discriminatori nei confronti sia delle fasce più vulnerabili della popolazione di Tunisia e Marocco sia di quelle migliaia di persone che cercano rifugio in Europa da Paesi quali Siria, Eritrea, Sudan, Costa D’Avorio e Libia. A porre in evidenza le conseguenze derivanti dalla dimensione esterna delle politiche dell’immigrazione e dell’asilo è il movimento per il cambiamento formato da 19 organizzazioni di Paesi diversi che collaborano con circa 3.000 partner locali in oltre 90 Paesi del mondo. Adottato definitivamente il nome Oxfam ( Oxford Committee for famine relief ) nel 1965; il movimento è nato in Gran Bretagna nel 1942 allo scopo di alleviare la carestia portando cibo e acqua alle donne e ai bambini greci stremati dalla guerra.

Pubblicato nei giorni scorsi il rapporto “un reale interesse comune” con cui Oxfam ha messo in evidenza le violazioni dei diritti umani causate dal meccanismo delle esternalizzazioni delle frontiere delegato al Nord Africa.

Non sono recenti le politiche di esternalizzazione volte ad impedire o ad ostacolare che i migranti (e, tra essi, i richiedenti asilo) possano entrare nel territorio di uno Stato. Infatti, con la conferenza di Evian del luglio 1938 gli Stati democratici impedirono l’ingresso regolare agli ebrei giungendo a negoziare con il regime nazista per porre forme di controllo e di limitazione ad un’emigrazione divenuta clandestina, e culminata in episodi di respingimento che ne hanno acuito la persecuzione fino al successivo genocidio.

Proteggere le persone e garantirne i diritti non può che rappresentare il reale interesse comune che punta, con il lancio del nuovo Patto Europeo sulla Migrazione e l’Asilo, al dialogo tra i governi dell’Ue e del Maghreb per dare speranza ad intere popolazioni che vivono in condizioni di grande difficoltà umana, economica e sociale, ponendosi quello che “credo sia un dovere morale” come sostiene Marilisa Allegrini; imprenditrice che ha voluto sapere di più di questa organizzazione per poi prenderne parte e schierarsi al fianco di attività, campagne e progetti sul campo per sfidare, insieme, la povertà e l’ingiustizia.

L’articolo Oxfam, viola i diritti umani la gestione del flusso migratorio proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati