Lo sport è disciplina e regole: il pugile Di Crescenzo durissimo sui fatti di Colleferro.

La triste vicenda del giovane Willy è rimbalzata nelle nostre case lasciandoci sgomenti ed atterriti. Commentare l’accaduto è difficile anche per chi scrive: un orrore gratuito ed immotivato che non trova giustificazioni.

Il pugile Clemente Di Crescenzo, campione della disciplina ed oggi anche tecnico della FPI ( Federazione Pugilistica Italiana), è voluto intervenire sulla vicenda da uomo impegnato nel sociale per le sue lotte contro il bullismo e la violenza di genere e da sportivo in quanto nella sua palestra non si pratica solo il pugilato ma anche sport da combattimento e corsi di MMA.

“Non posso non condividere le parole dell’amico e sportivo Alessio Sakara quando dice che in questa terribile storia c’è stato un solo vero guerriero: Willy. Non certo quei quattro che si sono accaniti su una sola persona. Sono mele marce che non hanno niente a che vedere non solo con l’Mma ma con lo sport in generale. Lo sport non può e non deve essere un capro espiatorio. Anzi. Praticare uno sport è un’occasione di socializzazione, di rispetto delle regole e dell’altrui persona. Infangare poi il nome della nobile arte che ha le sue origini nel III millennio a. C. ed associarla ad omicidio è riprovevole”.

Il coach di pugilato approfitta per raccontarci dei suoi ultimi progetti nel sociale. Il  suo impegno sociale parte 5 anni fa. Lui ricorda con orgoglio di quando ha salvato una donna aggredita da 4 extracomunitari a maggio del 2019. Il pugile infatti è impegnato da anni per la campagna di sensibilizzazione per la non violenza sulle donne e  il progetto ‘mettiamo ko’ ed il bullismo. Qualche settimana fa ho organizzato un folto gruppo con varie professionalità per organizzare iniziative contro la violenza;al momento sta collaborando con  uno sportello antiviolenza sulle donne a Mugnano, il centro Kint Sugi gestito dalla cooperativa Dedalus; uno sportello che dispone anche di un bene confiscato alla camorra per donne che avessero bisogno di un rifugio e di numeri whatsapp a ttivi 24 h per accogliere donne vittime.

 

L’articolo Lo sport è disciplina e regole: il pugile Di Crescenzo durissimo sui fatti di Colleferro. proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati