Castel Campagnano. Arte e guerra con libri e fumetti illustrati sabato 11 dal giornalista Giuseppe Russo

La cultura sta pian piano ripartendo, dopo il tremendo lockdown dovuto al coronavirus, cui esortiamo comunque a fare attenzione.

L’estate, tra l’altro, sta favorendo una maggiore socialità in sicurezza all’aperto, per cui giornalisti, scrittori, artisti e tanti professionisti della cultura hanno deciso con fiducia di provare a riconquistare almeno una parte della perduta normalità.

Grazie all’associazione Arte e Cultura Castel Campagnano, con il sostegno dell’amministrazione comunale e della Pro Loco, sabato prossimo alle ore 20:30, nella splendida cornice dell’Anfiteatro della Villa Comunale, il noto giornalista Giuseppe Russo, autore di importanti ricerche storiche condensate nella sua trilogia “I Caduti di Pietra”, che a fine anno si concluderà con il nuovo libro “Il Primo Fronte”, ci parlerà della Seconda guerra mondiale attraverso l’universale e affascinante linguaggio del mixed comics e attraverso la particolare e affascinante prospettiva dei beni culturali colpiti e occupati durante il periodo bellico.

Accompagnato da un parterre d’eccezione, tra cui il moderatore e giornalista Rocco Corvaglia, il vice direttore del Dea Notizie, Domenico Valeriani, anch’egli sempre impegnato in ricerche e divulgazione storica, lo storico locale nonché ex sindaco Mariano Frese, coi saluti del sindaco Giuseppe Di Sorbo, del Presidente di Arte e Cultura Castel Campagnano Carlo Bimello, nonché del vice presidente della Pro Loco. Anna Teresa Campagnano, Giuseppe Russo ci trasporterà, con le sue vaste conoscenze e doti oratorie, in un periodo in cui caddero non solo donne e uomini ma anche pezzi importanti della cultura classica, industriale, sportiva, turistica, commerciale e religiosa.

Tra l’altro, lo storico e giornalista casertano ha inaugurato, poco prima della nota emergenza sanitaria, la prima serie a fumetti tratta dai suoi testi, per cui ci racconterà anche una rocambolesca operazione di furto che coinvolse, sul finire del ’43, diverse città e regioni, tra cui Napoli, Montecassino, Roma, Spoleto e soprattutto la mano malevola dei reparti tedeschi presenti in un’Italia oramai divisa in due e prossima al famigerato scontro che avrebbe causato la perdita totale di Cassino e dell’abbazia benedettina che ancora oggi la sovrasta.

La particolare prospettiva d’analisi del tremendo periodo bellico, sdoganata con successo dal giornalista casertano in numerose città italiane tra cui Ferrara, Padova, Roma, Subbiano (Ar), Cassino (Fr), San Pietro Infine (Ce), Mignano Monte Lungo (Ce), Lagonegro (Pz), Napoli, Afragola (Na), Caserta, Benevento, Avellino, tra l’altro in luoghi davvero eccezionali come la Scuola Militare Nunziatella di Napoli o il QGI di Giugliano-Lago Patria (NATO), permetterà di scoprire addirittura curiose questioni sportive, piccole guerre familiari, rinascite economiche, fenomeni turistici e tanti altri episodi vicini alla reale vita quotidiana di un popolo, quello italiano, letteralmente ingurgitato dalla Seconda guerra mondiale, rendendo i lettori partecipi di uno dei momenti più particolari della nostra storia.

Tutti invitati sabato 11 luglio alle ore 20:30 a Castel Campagnano, all’aperto e in piena sicurezza, per incontrarsi nuovamente ripartendo dalla cultura. Non mancate.

Info sul sito ufficiale www.icadutidipietra.com e sui profili social cercando I Caduti di Pietra.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati