Musica ‘sempreverde’: omaggio a Pupo per i suoi 45 anni di travolgente carriera

Sono passati 40 anni dalla pubblicazione della celebre canzone ”Su di noi”, presentata al Festival di Sanremo 1980 dal cantautore, paroliere, compositore e conduttore televisivo Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, che quest’anno festeggia 45 anni di carriera musicale.

Era il 1975 quando esordì alla casa discografica “Baby Records” di Freddy Naggiar, che gli propose di prendere come nome d’arte ”Pupo”: idea quindi non sua, come Enzo Ghinazzi ha sempre dichiarato.

Al suo primo grande successo ”Ciao” (1978), seguirono (1979) ”Forse”, tradotta in numerosissime lingue, e soprattutto ”Gelato al cioccolato”, che diventò un successo mondiale scritto da Cristiano Malgioglio e composto dallo stesso Pupo, il quale per anni ha affermato che questo famosissimo pezzo si ispirava ad un’avventura sessuale vissuta tra Malgioglio e un ragazzo di colore nel territorio africano, precisamente in Tunisia, per poi “ritrattare” che tale storia era stata inventata da lui solo per creare un mare di risate.

Nel 1980 arriva terzo a Sanremo con “Su di noi”, come detto prima; nello stesso anno venderà milioni di dischi anche grazie a ”Bravo” e ”Firenze Santa Maria Novella”, canzoni entrambe molto “gettonate” in quel periodo, e vincerà la “Gondola d’Oro” di Venezia cantando ”Cosa farai”.

L’anno successivo partecipa alla stessa manifestazione con un altro singolo popolare: “Lo devo solo a te”; nel 1983 torna a Sanremo interpretando ”Cieli azzurri”, classificandosi però ultimo, mentre nel 1984, con ”Un amore grande’ di Tozzi e Bigazzi (che avrebbe dovuto presentare Loretta Goggi), si classifica quarto.

Nel 1992 con ”La mia preghiera” (quell’anno avrebbe dovuto esibirsi anche Jo Squillo con una canzone che però fu squalificata perché non era inedita) con cui non arriva in finale; nel 2009 ”L’opportunità” gli regala il quinto posto, in coppia con Paolo Belli e Youssou’n D’Our, e nel 2010, con il principe Emanuele Filiberto di Savoia e il tenore Luca Canonici, con ”Italia amore mio”, nonostante l’oceano di polemiche, riescono a raggiungere il secondo posto.

Pupo ha scritto e composto anche canzoni di successo per tanti suoi colleghi come ”Sarà perché ti amo” per I Ricchi e Poveri e ”Hop hop somarello” per Paolo Barabani (entrambe presentate a Sanremo nel 1981 con ottimi piazzamenti).

Negli anni duemila, anche per recuperare almeno in parte quanto aveva dilapidato nel gioco d’azzardo (suo noto vizio), si propone quale conduttore televisivo in programmi di successo come ”Il malloppo”, ”Reazione a Catena” e ”Affari tuoi”.

Nel 2020, insieme a Wanda Nara, è opinionista al “Grande Fratello Vip”, condotto da Alfonso Signorini.

Particolarmente interessante il suo album ”Porno contro amore” (2016) che, contrariamente a quanto il titolo potrebbe far credere, contiene brani (autobiografici?) narrativi di tante delusioni e risalite della vita.

Nel 2020 pubblica la canzone ”Il rischio enorme di perdersi” ispirandosi alla situazione Covid-19.

Cliccare sulla foto per un video-documentario sul grande artista

(Alessandro Bonafiglia – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati