Salvini sfida De Luca e gli alleati del centro destra: la prima volta di Zinzi e Nappi nella Lega

Napoli. Alla fine e’ arrivato il gran giorno : il Consigliere Regionale Gianpiero Zinzi e’ entrato a far parte della Lega. E’ stato proprio il leader Matteo Salvini ad ufficializzare questo passaggio nella conferenza stampa  di oggi  che si e’ tenuta presso  c/o Villa Vittoria in via Francesco Petrarca 46.

“Salvini da ministro ha fatto una battaglia contro la criminalità organizzata e non ha usato la lingua di Bonafede che ha consentito che i boss tornassero in circolazione. Comincia oggi un percorso di costruzione di un Centrodestra di governo che guardi al futuro della Campania”.
Queste le parole di Gianpiero Zinzi, consigliere regionale , che cosi’  ha annunciato oggi a Napoli la sua adesione alla Lega, insieme a Severino Nappi, ex assessore della giunta Caldoro e animatore di movimenti politici civici vicini al centrodestra.

Gianpiero Zinzi fu eletto nel 2015 nelle liste di Forza Italia da cui poi si allontano’ in seguito ad incomprensioni con il coordinatore Giorgio Magliocca Presidente della Provincia di Caserta-

“Il progetto del centrodestra –  ha dichiarato Zinzi – vede la possibilità per esperienze diverse di coniugarsi. La Campania che guarda a un modello di legalità è una Campania giusta. La battaglia della sicurezza è centrale in Campania contro la criminalità organizzata e contro la corruzione, che esiste in tante forme. La contrapposizione tra Nord e Sud non esiste, De Luca sta costruendo la sua campagna elettorale su questo riproponendo vecchi stereotipi. Lo dico da figlio di un casertano e di una bresciana.I temi dai quali ripartire sono altri: la Terra dei fuochi, l’ambiente, i rifiuti, la sicurezza.E’ su questo che voglio portare il mio contributo e la mia esperienza alla Lega costruendo tutti assieme un progetto forte di centrodestra.E’ su queste questioni che ci siamo confrontati con Matteo Salvini”.

“Il 5 giugno di cinque anni fa è cambiata la mia vita – ha aggiunto – Mia sorella e mia nipote sono state sequestrate per una giornata da malviventi. Per questo  condivido in pieno  con Salvini il tema della sicurezza centrale nella gestione della cosa pubblica”.

Sta di fatto che l’arrivo di Zinzi nella Lega ha provocato non pochi contrasti all’interno del coordinamento provinciale guidato  da Salvatore Mastroianni.  A ritirare la propria candidatura Emilio Caterino, gia’ consigliere comunale di Caserta, Gabriele Piatto sindaco di Frignano, Luciano Fatigati sindaco di Tora e Piccilli, Luigi Roma sindaco di Parete.

Sembra quasi  di assistere ad una replica di quello che accadde all’epoca dell’ingresso di Zinzi in Forza Italia dopo l’addio all’Udc.

Oggi, come allora , la candidatura di Zinzi viene vista come un ostacolo alla crescita politica degli altri candidati. Del resto, qualche perplessita’ sull’ingresso di Zinzi nella Lega sarebbe stata sollevata anche dai componenti del gruppo consiliare al comune di Caserta ” Caserta nel cuore”.

Per quanto riguarda Severino Nappi , ex Assessore Regionale, ha cosi’ commentato il battesimo nella Lega: “Cinque anni fa  ho cominciato la costruzione di un dibattito ampio per cambiare la Campania e il Sud, coinvolgendo professionisti, imprese e associazionismo.
Intanto la Campania è fanalino di coda a livello europeo nella spesa dei fondi europei, ci sono 3,6 miliardi fermi, quindi la vera scommessa è cambiare una classe dirigente inadeguata”.

A proposito del  candidato  Presidente del centro destra , Matteo Salvini ha affermato che il suo nome sara’ reso pubblico all’inizio della prossima settimana.

Ancora una volta, Salvini ha ribadito la sua posizione rispetto alla candidatura di Stefano Caldoro, già presidente della Regione Campania dal 2010 al 2015 e candidato presidente nel 2015.

A quanto pare continua il braccio di ferro con gli alleati del centro destra per la scelta del candidato presidente.

“Secondo i sondaggi in Campania-ha detto-  la Lega è al 15 per cento, primo partito, Forza Italia al 14 e Fdi al 12, siamo intorno al 40 per cento. Ma noi non imponiamo niente a nessuno, non dico che il candidato è nostro. L’importante è che il candidato metta d’accordo tutti e incarni la voglia di cambiamento e di completa differenza rispetto a De Luca. Caldoro e ‘  una brava persona, il mio non è un giudizio personale di simpatia o di antipatia. I campani che vogliono votare centrodestra chiedono il cambiamento, quindi nostro onore e onere sarà chiedere il cambiamento”.

Superata l’ipotesi Catello Maresca si parla di qualche imprenditore dalle Campania.

E poi la sfida a De Luca : ” La camorra sta facendo più soldi di prima nella gestione dei rifiuti grazie alla incapacità di De Luca e della Regione – ha detto-   De Luca si occupa solo di bloccare i pizzaioli o del colore dei miei occhiali  senza pensare che ovunque i rifiuti diventano ricchezza ed energia, tranne in Campania. Forse questo accade perché qualcuno ha convenienza che sia così”.

Il leader della Lega presenta le nuove adesioni al partito, il consigliere regionale Giampiero Zinzi e l’ ex consigliere Severino Nappi, poi lancia il suo manifesto politico per le regionali.

Nei prossimi giorni gli aggiornamenti.

L’articolo Salvini sfida De Luca e gli alleati del centro destra: la prima volta di Zinzi e Nappi nella Lega proviene da BelvedereNews.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: