Caserta. Le parole di Emiliano Casale, Assessore alle Attività Produttive, sulla riapertura dei mercati

Caserta. E’, ormai, iniziata la fase 2 del Covid 19, la pandemia che ha messo in ginocchio  l’economia.

In questi giorni, in cui si parla di riapertura delle attivita’ commerciali, la polemica in citta’ si e’ incentrata sui  mercati al momento ancora chiusi.

 

A tale proposito, abbiamo parlato con Emiliano Casale, Assessore alle Attivita’ Produttive del Comune di Caserta.  il quale ha annunciato che, nel capoluogo di provincia,  le  attività mercatali  ripartiranno giovedì 21 maggio con tutti i possibili mezzi precauzionali affinchè non vi siano rischi sia per i lavoratori che per i clienti. 

 

In attesa di un’ordinanza regionale che definisca le linee guida per il secondo step della fase 2, che partirà da domani lunedì 18 maggioha detto  – il Comune di Caserta, in piena sinergia con la Camera di Commercio e con le associazioni di categoria,   sta organizzando con rigore, precisione e professionalitá la riapertura dei mercati. La decisione  di ripartire con qualche giorno di ritardo, avendo scelto di aspettare la riapertura di tutti i settori degli ambulanti, é dovuta solo ed esclusivamente alla buona riuscita del progetto.  È necessario difatti che la sfera organizzativa sia impeccabile in situazioni di post-emergenza come quella che stiamo vivendo”.

 

L’attività dei venditori ambulanti è ormai interrotta da inizio quarantena, la difficile situazione economica degli stessi sta spingendo molti Comuni a riavviarla il prima possibile. 

Come riportato da alcuni studi economici gli ambulanti durante questa lunga sosta hanno perso introiti per circa di molti milioni di euro.

A tale proposito, va ricordato che il Comune di Caserta ha stabilito che il pagamento del canone annuale  dei mercatali sará posticipato sulla base dei mesi di mancata attività.

Fiva-Confcommercio, la federazione italiana dei venditori ambulanti, – ha continuato Emiliano Casale- poche settimane fa lanciava un allarme per cui se non si fosse riaperto entro luglio, seppur con gradualità,  e rispettando tutti i protocolli sanitari, il settore avrebbe rischiato una perdita di oltre 10 miliardi di euro e la chiusura definitiva di 60 mila imprese, cioè un terzo del totale. Il settore delle attività di commercio su aree pubbliche conta 176 mila imprese con circa 400mila tra titolari, dipendenti e collaboratori su un totale di 183 mila“.

 

Come già detto- ha aggiunto-  il Comune di Caserta sta progettando nel migliore dei modi la riapertura delle suddette attività, specialmente per quanto riguarda le disposizioni dei banchi dei mercati, lo scaglionamento dei clienti, la sicurezza e i controlli, che certamente da lunedì saranno ampliati grazie al maggior numero di forze dell’ordine della Polizia Municipale che entreranno in servizio”

 

L’ accesso ai mercati sara’ compiuto secondo un meccanismo di rotazione stabilito  in base ad accordi intercorsi fra il Comune e le varie Associazioni di categoria.

<

p class=”p1″ style=”margin: 0px;line-height: normal”>

L’articolo Caserta. Le parole di Emiliano Casale, Assessore alle Attività Produttive, sulla riapertura dei mercati proviene da BelvedereNews.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: