De Luca ” strattonato” da Zinzi e da Sinistra Italiana

Caserta. Nella giornata di ieri, 14 maggio 2020, la visita lampo di Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, alle strutture ospedaliere di Caserta e di Maddaloni.

Nell’occasione, il Presidente si e’, ancora una volta, impegnato alla realizzazione del Policlinico, divenuto, per tutti, una vera e propria , l’ennesima, cattedrale nel deserto di Terra di Lavoro.

A puntare il dito contro De Luca , il Consigliere Regionale Gianpiero Zinzi, Presidente della Commissione Terra dei Fuochi,  il quale ha considerato “ l’improvviso interesse di De Luca sul Policlinico di Caserta un’offesa all’intelligenza dei casertani”.

Zinzi ricorda che nel 2017  De Luca, alla stessa maniera, promise che la struttura sarebbe stata completata nel giro di tre anni.

Oggi – spiega il Consigliere RegionaleDe Luca prende atto del suo fallimento, addossa l’intera responsabilità sul Rettore dell’Università Vanvitelli e annuncia che tra due settimane prenderà provvedimenti se i lavori non ripartono. Evidentemente non ha ancora riposto il lanciafiamme, sarebbe da chiedergli però come mai non l’abbia mai usato in questi cinque anni”.

Se quello che cerca è un capro espiatorio, in fondo- ha concluso – non deve cercarlo così lontano: il colpevole è lui che si ricorda di Caserta solo perché è in campagna elettorale”.

Ma non e’ tutto.

Ad attaccare De Luca ci ha  pensato  anche il Coordinamento Regionale Sinistra italiana Campania che punta il dito contro il Presidente sui famosi bonus e sulla cassa integrazione.

Questo il documento.

Mance elettorali o anticipo risorse per la cassa integrazione?
De Luca sceglie i bonus, dà a chi già ha avuto, dimentica gli ultimi e chi non ha ancora percepito la Cassa Integrazione. Questo perché i soldi non sono arrivati. Conte annuncia semplificazioni con un meccanismo per sburocratizzare l’erogazione dell’ammortizzatore destinato alle aziende che non possono avere la cig ordinaria. Questo è solo un aspetto del problema. La vicenda più seria infatti è che i fondi sono esauriti. In Campania vi sono 59.000 domande già decretate dalla Regione, ma senza copertura. Dodicimila pratiche di cig in deroga, che dovrebbe essere erogata dalla regione, non vengono evase per mancanza di fondi. Tuttavia il presidente De Luca, attraverso una sorta di finanza creativa, molto creativa a dire il vero, ha distratto i fondi per lo sviluppo per mettere in piedi una politica fatta di bonus. Padri e nonni contro i figli e il loro futuro… Allora perché non rimodulare il piano? Sviluppo e lavoro sono due facce della stessa medaglia. Dai dati che leggiamo, alla Campania dovrebbero andare ulteriori 180 milioni per Cassa Integrazione. Per questo invitiamo la Regione ad anticipare, avendone la disponibilità come più volte annunciato dal Presidente, le risorse disponibili per tamponare la situazione molto delicata di lavoratori rimasti senza reddito, che i bonus regionali non hanno certo tutelato.

 

L’articolo De Luca ” strattonato” da Zinzi e da Sinistra Italiana proviene da BelvedereNews.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: