SUNIA SICET UNIAT ASSOCASA: “Un piano per l’emergenza socio-economica della Regione Campania”

CASERTA – Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa fattoci pervenire dai Sindacati e Associazioni degli Inquilini: “Il piano per l’emergenza socio-economica della Regione Campania, pur contenendo misure di carattere generale apprezzabili, per quanto riguarda il problema abitativo non prevede nessuna misura che possa incidere significativamente, nell’immediato, sulla gravità e complessità della questione.

A parte l’esiguità del finanziamento aggiuntivo ai fondi statali già disponibili (la Regione disponeva già di 14.506. 740,73 milioni di euro per il fondo di sostegno agli affitti ex art. 11 delle legge 431/98, cui vanno aggiunti quelli in corso di ripartizione proprio in questi giorni per la morosità incolpevole, per cui aver portato tali risorse a soli 24.987,841 milioni di euro complessivamente, cui vanno aggiunti 6.450,674 per una generica misura di sostegno al fitto, non può essere ritenuta una misura sufficiente a dare una risposta accettabile al grave problema.

Ma la cosa più inaccettabile è che si pensa di andare avanti ancora con le procedure ordinarie, per cui gran parte di tali risorse, destinate al bando regionale di sostegno all’affitto pubblicato prima dell’emergenza sanitaria, verranno utilizzate all’esito di una bando regionale i cui termini sono stati prorogati al 27 aprile e che permetteranno di dare questo contributo alle famiglie non prima di 7/8 mesi ( se tutto va bene), quando probabilmente la gran parte delle famiglie sarà sotto sfratto.

I sindacati e le Associazioni degli inquilini avevano chiesto di creare subito un fondo unico da distribuire ai Comuni che, con una procedura a sportello, potessero venire incontro alle famiglie con gravi problemi per il pagamento dell’affitto e con un reddito ISEE non superiore a 15.000,00 o che dimostrino di aver perso la propria capacità reddituale a
causa dell’emergenza con un contributo di almeno 1000,00.

Nel richiamato piano si prevede, poi, un contributo da destinare agli inquilini ERP di 8 milioni di euro. Non si capisce quale sia la finalità, giacché, per le case del patrimonio pubblico, basterebbe prevedere l’esonero anche temporale dal pagamento dei canoni di affitto in presenza di comprovate esigenze economiche da accertare nelle forme di legge.

Non si può affrontare una situazione di questo tipo con strumenti e procedure ordinarie. Pertanto le OOSS, ribadendo la propria disponibilità ad un confronto costruttivo, richiesto da tempo, ripropongono di creare un unico fondo per il sostegno alle famiglie in affitto di almeno 50 milioni aggiuntivi alle risorse ordinarie, da utilizzare con procedure rapide e concrete, come già avvenuto per gli interventi di prima assistenza.

Superata l’emergenza si dovrà discutere concretamente delle strategie per affrontare alla radice il problema abitativo che, dopo questa fase, dovrà essere affrontato in modo diverso dal passato, archiviando procedure e rituali che rallentano la risposta alla domanda abitativa sempre più pressante e che dovrà fare i conti con le nuove povertà che l’emergenza sanitaria provocherà. F.to SUNIA SICET UNIAT ASSOCASA”.

L’articolo SUNIA SICET UNIAT ASSOCASA: “Un piano per l’emergenza socio-economica della Regione Campania” proviene da BelvedereNews.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: